Home | Novi Ligure e il Novese | “Io voglio pedalare sicuro”, da Novi Ligure a Castellania

La pedalata ecologica di 18 km sulle strade di Fausto e Serse Coppi

“Io voglio pedalare sicuro”, da Novi Ligure a Castellania

 Anche quest’anno ritorna il tradizionale appuntamento con la “Pedalata ecologica” da Novi Ligure a Castellania. Un appuntamento giunto alla sua 21° edizione che rappresenta ormai uno degli appuntamenti più attesi da parte dei ciclisti novesi e non.

L’appuntamento è per sabato 23 settembre la partenza alle ore 10:00 con ritrovo davanti al Museo dei Campionissimi di Novi Ligure dalle ore 9:00/9:30.

Gli organizzatori di questa 21° edizione stanno perfezionando gli ultimi particolari per far sì che, anche quest’anno, il successo sia garantito, così come è stato negli anni scorsi. Un successo che si è fatto sempre più importante anno dopo anno, al punto che la “Pedalata ecologica” è ormai una delle manifestazioni più partecipate a livello nazionale.

Insieme agli organizzatori novesi dell’Unione Nazionale Veterani dello Sport si affiancherà il Comitato Provinciale di Alessandria dell’Ente di Promozione Sportiva C.S.A.In.

Il tema di quest’anno – spiegano gli organizzatori – è incentrato sulla sicurezza stradale dei ciclisti, i loro diritti e doveri nell’ambito del traffico cittadino, urbano ed extraurbano nonché alla sensibilizzazione di tutti gli utenti della strada per un rispetto reciproco”. Un tema quanto mai di stretta attualità, dopo i tragici fatti di cronaca che, sulle nostre strade, hanno visto in poche settimane la morte di tre atleti di fama internazionale, investiti da automezzi mentre erano in bicicletta: il ciclista Michele Scarponi, il motociclista statunitense Nicky Hayden e la maratoneta tedesca Julia Villhemer.

La “Pedalata ecologica” si correrà nel mese di settembre appunto da Novi Ligure a Castellania, località scelta non a caso in quanto ricorrono i 98 anni dalla nascita di Fausto Coppi. La gara si fregerà dello slogan “Io voglio pedalare sicuro” motto che tutti i partecipanti dovranno sostenere in questa importante manifestazione. Non solo diritti per gli amanti delle due ruote, ma anche una serie di raccomandazioni che verranno raccolte in una sorta di “decalogo”.

La Pedalata partirà dal Museo dei Campionissimi, transiterà in Via Crispi (sede dell’UNVS), in Viale della Rimembranza (dove si trova la casa di Coppi), Via Manzoni, la frazione Merella, Villalvernia e l’arrivo finale a Castellania, dove i partecipanti potranno visitare la casa natale di Fausto Coppi.

La manifestazione è ludico-ricreativa, a pedalata libera ed aperta a qualsiasi tipo di bicicletta e entrambi i sessi.

È possibile iscriversi all’indirizzo e-mail unvsnoviligure.al@gmail.com entro e non oltre le ore 24 del 16 settembre info Sergio 368/37.86.4.15. I partecipanti devono fornire: data e luogo di nascita ed indirizzo. La preiscrizione è gradita, la quota di iscrizione è di 5 Euro a persona e, ad ogni partecipante, verrà consegnata una maglia della manifestazione.

 Sulle strade di Fausto e Serse Coppi è un piacevole itinerario attraverso i colli tortonesi che ripercorre le strade in cui il Campionissimo (Fausto) era solito allenarsi con la bicicletta assieme al fratello Serse partendo e ritornando a Castellania loro paese natale. Castellania si trova alla testata della valle Ossona, territorio compreso nella Comunità montana “Valli Curone, Grue e Ossona”, terre di antiche tradizioni agricole e vitivinicole. In particolare la Valle Ossona è un piccolo e suggestivo solco vallivo che prende origine dalle propaggini dell’Appennino Pavese-Alessandrino e termina a Tortona. La rivalutazione di questo territorio dovuta al mito di Fausto Coppi, permette a numerosi sportivi e non, di visitare questi luoghi, in particolare Castellania ove è situata la casa natale del Campionissimo, sede del museo a lui dedicato e del mausoleo dei fratelli Coppi. Inoltre da alcuni anni nell’intero paese spiccano suggestive gigantografie che ritraggono momenti di sport e di vita del grande corridore ciclista. Dal Borgo di Castellania si gode una vista meravigliosa verso la valle, si possono ammirare i tramonti spettacolari che la investono di luce e colori. Le zone che circondano la struttura del Borgo sono splendide e tranquille, particolarmente adatte a lunghe passeggiate all’aperto e a piacevoli gite in bicicletta sulla lunga pista ciclabile che da Castellania conduce a valle. Alessandria, Carezzano, Cassano Spinola, Costa Vescovato, Garbagna, Novi Ligure, Sant’Agata Fossili, Sarezzano, Serravalle Scrivia, Tortona e Villalvernia: l’area dei Colli Tortonesi che circonda Castellania raggruppa undici comuni collinari che per predisposizione geologica e climatica offrono prodotti enogastronomici di alta qualità. Ogni comune è unico e interessante per diversi aspetti artistici e paesaggistici e tutta l’area è ricca di richiami storici, culturali e turistici. Luce naturale, tanto verde, tranquillità e antichi scorci rurali di rara bellezza.

I ciclisti – ci spiegano gli organizzatori della Pedalata – dovrebbero conoscere il percorso di gara, provandolo prima nonché conoscere perfettamente il Codice della Strada e la cartellonistica”.

Chi utilizza l’Autostrada A/26 uscita Casello di Novi Ligure direzione centro città alla terza rotonda svoltare a dx 200 metri Museo dei Campionissimi.

La medesima ha ricevuto i patrocini della Provincia di Alessandria, dal CONI Regionale Piemonte, dal Aido Piemonte, il Comune di Novi Ligure. Mossiere della manifestazione il Sindaco di Novi Ligure Rocchino Muliere.

Un gradito ringraziamento l’U.N.V.S. lo porge all’amico Felice Gimondi il quale non può presenziare causa la manifestazione organizzata dalla sua associazione in concomitanza gara di MTB ad Iseo.

Questa edizione sarà dedicata ad uno storico socio dell’U.N.V.S. che ci ha lasciato il mese scorso, il Pittore dei ciclisti Teresio Ferrari.

Fabio Mazzari
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina