Home | Parchi | Parco del Beigua, un week-end tra funghi e birdwatching

L'inizio dell'autunno con la migrazione degli uccelli e i funghi dei boschi

Parco del Beigua, un week-end tra funghi e birdwatching

 Il Parco del Beigua-Unesco Geopark propone un fine settimana con due eventi molto diversi tra di loro ma legati dal filo comune dell’autunno.

Domenica 1° ottobre si terrà in tutta Europa l’Eurobirdwatch 2017, la giornata europea dedicata all’osservazione degli uccelli. Grandi e piccoli uccelli migratori, ai primi segnali del cambio di stagione, si preparano a fare ritorno in Africa per trascorrere l’inverno.

Nel Parco del Beigua si potrà fare birdwatching sulla rotta dei grandi migratori quali bianconi, aquile, falchi di palude, nibbi ed altre specie di rapaci che transitano sulle alture di Arenzano. L’ornitologa del Parco del Beigua, mentre si raggiungerà il Centro Ornitologico del Parco, racconterà aneddoti e curiosità sulle rotte migratorie, condividendo le emozioni degli avvistamenti. Una volta raggiunta l’altana, in posizione strategica e panoramica si potrà assistere al passaggio migratorio.

L’iniziativa, della durata di tutta la giornata è gratuita con pranzo al sacco, previa prenotazione obbligatoria entro e non oltre questo sabato alle ore 12:00 telefonando all’Ente Parco Beigua (tel. 010-8590300 oppure 393-9896251).

Ma l’autunno vuol dire anche e soprattutto funghi ed il Parco del Beigua non poteva far mancare un ricco programma di attività dedicate ai preziosi prodotti del sottobosco.

Sabato 30 il naturalista e guida ambientale del Parco, Marco Bertolini, proporrà un workshop di fotografia naturalistica dedicato ai funghi ed alle faggete che caratterizzano la zona di Pratorotondo. L’attività è consigliata a chi è in possesso di corredo reflex o mirrorless. L’iniziativa durerà l’intera giornata con pranzo al sacco. Per qualunque informazione e per prenotarsi si può scrivere a shunka84@yahoo.it

Ma non solo migrazioni nel fine settimana del Beigua: autunno vuol dire funghi e non potevamo farci mancare un ricco programma di attività dedicate a questo profumato frutto del sottobosco.

Domenica 1°ottobre ritorna invece “Uno, due, tre… mille funghi” la classica giornata dedicata alla raccolta ed alla classificazione dei celebri funghi di Sassello, giunta alla sua undicesima edizione. L’esperto micologo Fabrizio Boccardo, insieme alle guide del parco, si addentreranno nella Foresta della Deiva per far scoprire quali sono le specie più comuni nei boschi del parco, sia commestibili che velenose. Al termine dell’escursione verrà presentato, presso la Casa del Parco “I funghi buoni e cattivi del Parco del Beigua”. L’iniziativa, della durata dell’intera giornata con pranzo al sacco, è adatta a tutti. La prenotazione è obbligatoria entro e non oltre sabato alle ore 12:00 telefonando all’Ente Parco del Beigua (tel. 010-8590300 o 393-9896251); il costo dell’iniziativa è di 10,00 € per gli adulti, e gratuita per i bambini fino a 12 anni. Chi volesse raccogliere funghi all’interno della Foresta Regionale della Deiva dovrà acquistare l’apposito tesserino.

Fabio Mazzari
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina