Home | Alessandrino | Domande per le graduatorie ATA III fascia scadenza il 30 ottobre

La Cgil ha attivo un servizio assistenza per l’iscrizione a istanze online e informazioni per confermare iscrizione, aggiornare titoli e servizi sia per i tesserati CGIL sia per chi intende farlo

Domande per le graduatorie ATA III fascia scadenza il 30 ottobre

DOMANDE PER LE GRADUATORIE DI ISTITUTO TERZA FASCIA ATA 2017-2020

Scadenza 30 ottobre 2017.

Considerato che le nuove graduatorie di istituto per la terza fascia ATA sostituiscono integralmente quelle vigenti nel triennio precedente la FLC CGIL di Alessandria ha attivato dal 1 ottobre un servizio per tutti coloro che intendono presentare domanda per le graduatorie di terza fascia d’istituto per il personale ATA (collaboratori scolastici, assistenti amministrativi e tecnici, guardarobieri,
infermieri e cuochi):

Il servizio prevede l’assistenza per l’iscrizione a istanze online e informazioni per confermare iscrizione, aggiornare titoli e servizi sia per i tesserati CGIL sia per chi intende farlo.

Lo sportello è ubicato presso la reception della Camera del lavoro di Alessandria – via Cavour, 27 ed è aperto tutte le mattine dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e i pomeriggi di lunedì e giovedì dalle 14 alle 17.30.

Giriamo la nota della nostra Segretaria nazionale Lena Gissi a proposito dell’emanazione, lungamente attesa, dell’atto di indirizzo per l’apertura delle trattative per il rinnovo del Contratto Nazionale di lavoro della Scuola e più in generale, di tutto il Pubblico Impiego.
Siamo soddisfatti, ma vigilanti sugli atti che dovranno seguire a questa pubblicazione. CISL SCUOLA AL-AT

Cgil ata terza fascia alessandria

Redazione
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina