Home | Valle Stura e Val d'Orba | Partito Democratico, le novità dalle Valli del SOL

Resoconto dei congressi dei circoli nel nostro territorio

Partito Democratico, le novità dalle Valli del SOL

Non solo politica, ma anche tante attività sul territorio e per la comunità: questi e molti altri argomenti sono stati discussi nei recenti congressi che, la settimana scorsa, si sono svolti nei circoli locali del Partito Democratico della Valle Stura, Orba e Leira, che hanno visto le elezioni dei segretari delle rispettive sedi, dei direttivi e del segretario provinciale, con la candidatura unitaria di Alberto Pandolfo. 

il congresso della sezione di Rossiglione

Una realtà, quella del Partito Democratico, molto radicata nel nostro territorio, come ci scrive Omar Peruzzo, il giovane segretario riconfermato a Rossiglione: “Sfruttiamo al meglio questa nostra organizzazione capillare sul territorio per mantenerci attivi politicamente: in questi anni”, ci scrive Omar, “abbiamo elaborato appelli ed iniziative rivolte alla popolazione e continueremo a farlo nei prossimi mesi; cerchiamo inoltre di mantenere viva la tradizionale Festa de l’Unità, nostro fiore all’occhiello, una grande macchina che coinvolge tanti volontari con un impatto positivo sulla gente”; anche a Tiglieto, dove è stata rieletta Marina Pesce, il partito si impegna nell’organizzazione nella Festa dell’Unità più famosa dell’Alta Valle Orba.

“Largo ai giovani” a Masone, dove la sezione locale ha eletto segretario il venticinquenne Alessandro Porrata e altri due coetanei nel direttivo, mentre a Campo Ligure ritorna segretario Diego Baschiera; anche a Mele, in Val Leira, dove è stato eletto segretario Enrico Parodi, grande attenzione al sociale e alle feste: il circolo infatti si impegna ogni anno ad allestire una cena di autofinaziamento e quest’anno ha dato una grande mano nello stand delle celebri “Focaccette del Ponente” durante la Festa de l’Unità a Genova.

Riproduzione riservata.

Matteo Serlenga
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina