Home | Valle Stura e Val d'Orba | Da Levante a Ponente: la Liguria nelle foto di Christian Leone

Venerdì 24 novembre videoproiezione al Museo Civico "Andrea Tubino" di Masone

Da Levante a Ponente: la Liguria nelle foto di Christian Leone

Christian Leone sul Beigua.

Dai magici panorami delle Cinque Terre ai tramonti sul Beigua, un appassionante viaggio alla scoperta della Liguria e delle sue bellezze attraverso le foto più belle del fotografo masonese Christian Leone, che, grazie ad un coinvolgente filmato, saranno proiettate venerdì 24 novembre al Museo Civico Andrea Tubino di Masone: “sono orgoglioso di presentare questa serie di fotografie della mia Liguria”, ci scrive Christian, nato a Genova ma residente da sempre a Masone (uno dei suoi “luoghi del cuore” e scenografie di alcune sue foto più belle); “le foto che vedrete nel filmato”, sottolinea Christian, “sono state fatte in questi ultimi anni andando da Levante a Ponente, tra albe, tramonti in cerca della luce migliore, ogni volta scegliendo la stagione ed il giorno giusto”.

“Non sono molti anni che fotografo” scrive Christian nella sua biografia ufficiale, “e come molti miei coetanei non ho vissuto i tempi della pellicola da dietro l’obiettivo; ho avuto però la fortuna di frequentare ottimi fotografi, che scattavano con pellicola, e credo che questo per la mia formazione sia stato molto importante”: grazie al suo talento, infatti, l’hanno scorso, con una foto scattata sul massiccio del Beigua, ha ottenuto la copertina di “Meridiani: Montagne, Alpi Liguri”, ed è diventato presidente del “Club Fotografando” di Rossiglione; “ad oggi”, aggiunge Christian, “sono dieci anni che la fotografia fa parte di me e della mia vita ed è grazie a lei che ho imparato ad osservare quello che mi circonda in modo diverso: dettagli che prima non vedevo, luce, ombre, sfumature di colore, linee. Ho imparato come comporre tutti questi elementi insieme in armonia e questo nelle mie foto è un aspetto che cerco sempre di curare al meglio”.

“La Fotografia mi è servita in un momento difficile della vita” conclude Christian, “per dimenticare e riuscire a far passare il tempo. In quel periodo la fotografia di paesaggio ha colmato un vuoto e mi ha ridato voglia di fare e grinta. Ora quei giorni sono lontani ma credo che non smetterò mai di fotografare perché la ricerca del nuovo, del non visto continua ad alimentare la mia amata reflex”.

riproduzione riservata.

https://www.facebook.com/PhotoLeone/

Matteo Serlenga
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina