Home | Sport | Sardigliano tra decisioni ed esclusioni

Il presidente Fossati: esiste un codice etico

Sardigliano tra decisioni ed esclusioni

 La sconfitta di domenica scorsa nel derby della valle Scrivia non gli è piaciuta, non solo nel risultato ma, soprattutto, nell’atteggiamento.

L’esclusione dalla trasferta di Castelletto d’Orba di Ursida e di Viotti ha una motivazione e il presidente Fossati, su questo punto, non transige:”Esiste nel Sardigliano un codice, si puo’ perdere o vincere ma quando vedo certi comportamenti devo intervenire; siamo una società che si basa su principi trasparenti, la correttezza, il rispetto dell’avversario, c’è un progetto che stiamo seguendo e tutti i giocatori lo sanno; martedì parlerò con entrambi a riguardo, si va in campo per giocare, le decisioni devono essere accettate e non ci devono essere nervosismi”.

A Castelletto d’Orba mancavano tredici giocatori:” In campo c’erano due ragazzi dell’amatori e tre dirigenti, ho visto spirito di sacrificio, ho visto un Sardigliano perdere ma lottare con dignità ed è da qui che dobbiamo ripartire”.

Domenica c’è la Boschese, Fossati spera nel pubblico e nel cuore di chi giocherà:” I tifosi ci daranno la spinta per far bene, in campo voglio vedere grinta e occhi da tigre, non nervosismo e sceneggiate”

GRAZIE AMICO: Poggio un giocatore che non si tira mai indietro, un gladiatore d’altri tempi nel gelo di Castelletto”.

Mario Bertuccio
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina