Home | Entroterra Genovese | Bargagli, ritorna il Presepe nel Bosco di Viganego

La suggestiva rappresentazione aprirà i battenti l'8 dicembre

Bargagli, ritorna il Presepe nel Bosco di Viganego

 Si aprirà venerdì 8 dicembre con il concerto di apertura della Corale “Santa Maria” di Bogliasco il Presepe nel Bosco a Viganego di Bargagli.

Il presepe sarà visitabile dal 9 al 24 dicembre e dal 13 al 28 gennaio ogni fine settimana dalle ore 14:30 alle ore 19:00 nonché tutti i giorni dal 26 al 31 dicembre e dal 2 al 7 gennaio il mattino dalle ore 10:00 alle ore 12:00 ed il pomeriggio dalle ore 14:30 alle ore 19:00. L’8 dicembre, Natale e Capodanno il presepe verrà aperto al pomeriggio dalle ore 14:30 alle ore 19:00.

Il Presepe nel Bosco di Viganego è uno dei presepi più particolari ed interessanti dell’entroterra genovese. Esso è costruito interamente all’aperto, in un terreno adiacente alla vicina Chiesa di San Siro. I visitatori non si limitano, come avviene normalmente, ad osservare ma si ritrovano catapultati all’interno di un vero e proprio paese contadino dell’Appennino Genovese di una volta in miniatura.

Il mutare della luce rende ancora più autentiche le casette in miniatura, ognuna alta circa 70 centimetri, che sono curate e arredate fin nei minimi particolari. Le casette sono state costruite utilizzando le pietre locali, le stesse che furono usate per la costruzione delle antiche abitazioni di Viganego.

Ideatore di questo presepe fu il compianto Cosimo Tondo, conosciuto da tutti in paese come Mino, originario di Lecce che, grazie anche all’aiuto prezioso degli abitanti del paese si dedicò dal 2000 fino alla sua scomparsa, avvenuta improvvisamente nell’estate del 2009, alla realizzazione di questo paese in miniatura. Tondo realizzò il presepe nel bosco con l’occhio dell’artista, l’entusiasmo del bambino e la maestria dell’artigiano.

I visitatori, ogni anno numerosissimi, possono districarsi tra il mulino, il frantoio, le antiche botteghe contadine e le attività artigianali, osservando lo scorrere dell’acqua e “sbirciando” nelle abitazioni osservando le stanze illuminate.

La visita al Presepe nel Bosco dura circa mezz’ora, i volontari della locale Confraternita di San Bartolomeo Apostolo di Viganego saranno a disposizione dei visitatori illustrando il presepe e le sue caratteristiche. All’ingresso è presente un chiosco dove si possono consumare bevande calde.

Per il Natale 2017, inoltre, all’interno della Chiesa di San Siro di Viganego è esposto un presepe composto da sagome dipinte di personaggi delle tele della Natività realizzate dagli antichi pittori. Questo presepe è opera del maestro Guido Zibordi Marchesi e si inserisce nella tradizione napoletana, con oltre trenta figure con occhi di vetro in abiti sgargianti in cui la vita quotidiana del popolo si unisce alla tradizione presepiale.

Fabio Mazzari
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

1 commento

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina