Home | Sport | Sardigliano Calcio, sconfitta e accuse all’arbitro

A Paderna passa la Pizzeria Muchacha

Sardigliano Calcio, sconfitta e accuse all’arbitro

 La miglior difesa contro il peggior attacco; vista così la sfida tra Sardigliano, solo tre reti fatte in casa sulle sette totali, e Pizzeria Muchacha, solo sei reti subite, non avrebbe dovuto riservare sorprese e invece i novesi hanno giocato una partita di sacrificio e hanno messo in difficoltà gli ospiti “pizzaioli”.

In settimana la società biancoverde aveva deciso l’epurazione di Poggio e di Davide Daglio, svincolati e quindi sul mercato, dal Cassano sono arrivati Ricci, Barbierato e Pronestì; il primo è sceso in campo fin dall’inizio e ha coperto il ruolo di terzino con Bianco dalla parte opposta, Repetti e Cabella centrali, i pilastri a centrocampo sono la coppia Bariani-Margutti, a Diakhatè, Bettonte e Viotti il compito di fornire palle-gol a Ursida, oggi nella veste di attaccante; parte bene il Sardigliano e, dopo essersi salvato grazie alla traversa su punizione di Muscarella, trova il vantaggio con il rigore di Bettonte (fallo su Ursida); i “pizzaioli” trovano però quasi subito la rete del pareggio grazie a Palumbo che evita la trappola del fuorigioco e, con un pallonetto, deposita la palla in rete.

Il Sardigliano si fa prendere dalla frenesia e concede l’iniziativa agli ospiti che prima costringono Fodde a deviare in corner una punizione di Colombo e poi trovano il sorpasso con il rigore di Tosto; l’occasione per il pareggio capita sui piedi di Ursida ma l’estremo ospite Giordano respinge.

La partita è vibrante ma non cattiva, a renderla piu’ elettrica ci pensa il direttore di gara, signor Lauria di Alessandria, che verso la fine del primo tempo ammonisce Viotti ma non espelle Giordano nella rissa successiva.

Nella ripresa il Sardigliano cerca il pareggio anche se di occasioni limpide non ne trova, la Pizzeria Muchacha cerca il tris in contropiede ma Cabella fa buona guardia; le speranze di rimonta si infrangono quando Ursida, toccato duro alla caviglia, viene ammonito per simulazione, provocando le urla dalla tribuna e il commento dello stesso attaccante (“è un pezzo di …”); gli ospiti, a nove dalla fine, trovano il tris con Giannini e volano così al terzo posto grazie alla contemporanea sconfitta del Lerma a Villaromagnano.

A fine gara mister Ziliani commenta la partita:” Gara condizionata dall’ineguatezza dell’arbitro; per il resto bene il neo acquisto Ricci, difensore di esperienza che si è già ben ambientato”.

Domenica c’è la trasferta di Pontecurone contro l’Aurora:” Siamo sulla giusta via, commenta ancora Ziliani, siamo consapevoli che sarà una gara difficile ma se giochiamo con la stessa intensità e cattiveria di oggi possiamo muovere la classifica”.

Il presidente Marco Fossati analizza il match:” Abbiamo giocato alla pari con loro, abbiamo preso un gol su un fuorigioco sbagliato e su un errore individuale, sono quindi soddisfatto della prestazione”.

Capitolo arbitraggio:” A mio avviso Ursida non meritava il cartellino, gli hanno fatto fallo e non ha simulato”.

Fossati e i neo acquisti: “Ricci ha fatto una buona gara e si è già ambientato, Barbierato è entrato nella ripresa; siamo in una fase di cambiamento, c’è chi parte (Poggio, Davide Daglio) e chi arriva; Marco Ricci?; per ora è sospeso per comportamento non regolare; la trasferta di Pontecurone?; vogliamo muovere la classifica e fare i primi punti in trasferta”.

Sardigliano: Fodde, Bianco, C. Ricci, Bariani, Repetti(Longobardi), Cabella, Viotti (Dieye), Margutti(Rossi), Ursida, Bettonte, Diakhatè (Barbierato)

Pizzeria Muchacha:” G. Giordano, Giul. Giordano, Gentile, Petrucci, Amatruda, Tedesco, Muscarella, Palumbo, Colombo, Tosto(Giannini), DI Tonno(Porpora)

Arbitro: Lauria di Alessandria

Reti: 22 Bettonte (pen), 25 Palumbo, 30 Tosto (pen), 81 Giannini

Grazie amico: Ursida: oltre al portiere si disimpegna bene pure nel ruolo di attacco; si procura il rigore, ha la palla del 2-2 e viene espulso ingiustamente da un arbitro che ha rovinato un pomeriggio sportivo

L’EDITORIALE: CARO BABBO NATALE…

di Mario Bertuccio

Da sei gare, cari lettori, il Sardigliano non riesce a muovere la classifica; da quel 22 ottobre, con la tripletta di Castellazzi alla Tiger Novi, i biancoverdi hanno conosciuto, in ordine di tempo, il nervosismo di Villaromagnano, la superiorità dello Stazzano nel derby della valle Scrivia, il coraggio di Castelletto d’Orba, l’illusione con la Boschese e la prima gioia dell’Audax griffata Grillo.

Contro la Pizzeria muchacha, formazione sicuramente meritevole della griglia play-off, Bettonte e compagni hanno giocato senza remore ma hanno dovuto fare i conti con un arbitraggio per lo meno dubbio; come si fa ad ammonire per simulazione un giocatore toccato di netto sulla caviglia che stramazza al suolo gridando di dolore?; piu’ che di errore arbitrale parlerei di manifesta incapacità tecnica ma, essendo una gara di terza categoria, la federazione provinciale sorvolerà come al solito.Per la gara di Pontecurone, caro “babbo natale” non chiedo altro che un arbitro all’altezza, se poi ci scapperà la settima sconfitta allora una cosa sarà certa, le colpe non ricadranno sulla classe arbitrale.

Mario Bertuccio
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina