Home | Valle Stura e Val d'Orba | Rossiglione, riscopriamo “Carosello” al Museo PassaTempo

Con la mostra "Carosello - gli Italiani e la Televisione"

Rossiglione, riscopriamo “Carosello” al Museo PassaTempo

 Tutti a letto dopo Carosello” era la frase che i genitori degli anni ‘50 e ‘60 dicevano ai loro bambini.

Per ricordare questa trasmissione, rimasta nella memoria degli italiani a distanza di decenni, al Museo PassaTempo di Rossiglione è in programma la mostra “Intorno a Carosello – gli italiani e la televisione” che raccoglie cimeli e curiosità relativi ai prodotti pubblicizzati per oltre vent’anni nello storico programma Rai.

Un suggerimento curioso e interessante per il periodo delle Feste. La mostra è visitabile sabato 30, domenica 31 dicembre, sabato 6 e domenica 7 gennaio a partire dalle ore 15:00. Per qualunque informazione si può contattare il Museo ai numeri 010-9239921 e 342-8322843.

Sempre al Museo PassaTempo di Rossiglione è visitabile l’esposizione permanente degli oggetti del Novecento nonché la mostra “Vespa Forever” che ripercorre i settant’anni di vita dello storico scooter della Piaggio.

Nella sede civica del Museo sarà possibile rivivere alcuni degli sketch più celebri di “Carosello”, molti di essi prodotti ancora oggi.

Carosello” andò in onda sulla Rai dal 3 febbraio del 1957 fino al 31 dicembre del 1976, con quasi 7300 episodi, dalle ore 20:50 alle ore 21:00 (successivamente sposato alle ore 20:30). Si trattava di una serie di filmati (da quattro a sei per sera) strutturati come sketch teatrali, quasi sempre interpretati dagli attori e dai personaggi televisivi più in voga dell’epoca. Celebre anche la sigla, rimasta identica in tutti i vent’anni di programmazione (dal 1973 a colori) con i panorami delle città italiane. La chiusura avvenne nella seconda metà degli anni ‘70 quando, a causa della nascita delle televisioni private e con la trasformazione del mercato pubblicitario diventato più dinamico e veloce, il format di “Carosello” divenne obsoleto.

Fabio Mazzari
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina