Home | Io penso dunque sono | Un funerale da Re

Preparativi per un "ultimo addio" in grande, anzi grandissimo, stile

Un funerale da Re

 Cari lettori,

mi chiamo Gian Battista Cassulo e voi tutti mi conoscete (purtroppo) come (purtroppo) mi conosco fin troppo bene i miei collaboratori de “l’inchiostro fresco” perché mensilmente vi propongo i miei sproloqui che, debbo ammettere, sono abbastanza letti.

Con il 2018 alle porte sento che gli anni iniziano a passare anche per me e quindi vorrei preparare per tempo il mio “ultimo addio”.

Conoscendomi e come voi tutti sapete benissimo io sono il “re” dei megalomani e in tale veste, appunto come re, vorrei avere un funerale a me confacente ed ecco che ho chiesto ai miei collaboratori di organizzare un funerale alla grande.

Visti anche i miei trascorsi da cavallerizzo, con tanto di patentino per partecipare ai concorsi ippici (non ne ho vinto nemmeno uno!!!), desidererei essere accompagnato nel mio ultimo viaggio da un carro funebre di color bianco trainato da otto cavalli anch’essi bianchi, e pur non avendo mai messo piede in un chiesa, perché penso che il Paradiso o l’Inferno altro non sono che su questa Terra dove di noi si lascia o un buon ricordo o un ricordo cattivo, vorrei avere le esequie religiose, semplicemente perché danno “importanza”.

Sulla soglia della chiesa mi farebbe piacere vedere affissi due maxi-tabelloni dove si vede la mia immagine di rosso vestita (per ricordare le mie origini proletarie) elevarsi, come un cherubino, verso il cielo, con sotto la scritta “Hai conquistato la carta stampata e adesso conquisterai l’eternità”, il tutto mentre una rotativa in sotto-impressione fa da sfondo a questa rappresentazione. In questo senso ho già dato disposizioni alla nostra bravissima grafica di realizzare i bozzetti preparatori.

Vorrei avere al seguito del mio feretro anche una banda musicale che, visti i numerosi concerti in onore di Fabrizio De André da noi organizzati come “l’inchiostro fresco” per anni a Basaluzzo, suonassero “Bocca di rosa”, visti i miei trascorsi di Don Giovanni dell’Oltregiogo.

Il corteo dovrà essere organizzato nel seguente modo: il corteo verrà aperto da tutti i miei redattori (nella foto qui sotto postata) rigorosamente vestiti con abiti eleganti che, esprimendo una felicità paradisiaca, dovranno spargere al vento volantini con la scritta “Finalmente Cassulo ce lo siamo tolti dalle scatole ma continuate a leggere e a diffondere l’inchiostro fresco!”, subito dopo, io ben sistemato sulla mia carrozza ad otto cavalli sfilerò sulle note della banda musicale che sarà immediatamente dietro.

A debita distanza (ma molto a debita!!!!) il resto delle persone che per anni sono passate in redazione a chiedere questo o quello, stando bene attente a NON mettere mai mano al portafoglio ma chiedendo tutto come se fosse dovuto!

Ma la cosa più bella che vorrei avere, sarebbe quella di essere accompagnato al momento dell’uscita del mio feretro dalla chiesa da un sorvolo a bassa quota di un aereo dal quale vengano lanciati, al pari di una pioggerellina primaverile, altrettanti volantini come quelli già sparsi a terra dai miei redattori.

 Con questo mio programma funerario mi sono recato presso il Comune di mia residenza, Novi Ligure, dove, con rigore burocratico senza lasciare, come si conviene al perfetto impiegato pubblico, nessun commento, mi è stato detto di far presentare, quando il momento fatale sopraggiungerà, i seguenti documenti:

Certificato necroscopico rilasciato dal Medico Legale, per certificare l’avvenuta morte
• Permesso di circolazione (Trasporti e Viabilità), indicando il percorso e l’eventuale numero dei presenti, per assicurare la presenza di almeno un Vigile Urbano preposto alla sicurezza del traffico.
• Richiesta al Servizio Igiene Pubblico l’autorizzazione al passaggio dei quadrupedi per la pulizia delle deiezioni (anche se sono sicuro che farei felice molte massaie perché la “cacca” dei cavalli è il miglior concime per i gerani!).
• Per quanto riguarda la banda musicale mi è stato fatto presente che dovrà essere consegnata al Comune copia del borderò (l’elenco delle canzoni suonate dalla banda) debitamente quietanzata dalla SIAE per il pagamento dei diritti d’autore e accordarsi con il parroco per l’autorizzazione all’elenco dei pezzi da suonare.
• Sempre al parroco occorrerà chiedere l’approvazione per l’affissione sulla facciata della chiesa delle due gigantografie “cassuliane” che dovranno essere debitamente timbrate dall’Ufficio Pubbliche Affissioni.

Per il sorvolo del territorio comunale da parte di un ultraleggero, che dovrebbe partire dall’aviosuperficie di Francavilla Bisio e che dovrebbe lanciare diecimila volantini con sopra scritto “Finalmente è mancato Cassulo, W Cassulo e l’inchiostro fresco!!!”, mi è stato fatto presente che nulla vieta il sorvolo dell’abitato, ma che occorrerà richiedere un apposito piano di volo e poi pagare una tassa per “lordura di spazio pubblico”.

Di questo ne ero già al corrente perché nel 1982 quando, nella mia qualità di Presidente dell’Associazione Polisportiva Novese organizzai a Novi Ligure la prima StraBorbera, marcia non competitiva da Novi a Cabella di 33 km per ricordare il 25 Aprile, feci lanciare da un mio amico, Paolo Boano, che aveva un “Piper” ventimila volantini con sopra scritto “Novi saluta i marciatori della prima StraBorbera. W la StraBorbera W il 25 Aprile”, trovai, il giorno dopo, nella mia cassetta delle lettere, una “bella” multa elevatami dai Vigili Urbani di Novi per lordura di spazio pubblico!

Accidenti che sfilza di documenti!!! Ma per chi si ritiene re questo ed altro! Però mi sovviene un dubbio:

Se invece di Novi Ligure, avessi scelto Roma per le mie esequie, tutto questo, come dimostrano i numerosi funerali “mafiosi” che si fanno da quelle parti, non mi sarebbe servito.

E poi dicono della burocrazia elefantiaca romana: quasi, quasi ci faccio un pensierino e mi trasferico a Roma!!! E magari potrei avere pure la benedizione papale!!!

Mi raccomando, quando sarà il momento, partecipate numerosi e già da ora scivetemi una mail per garantirmi la vostra presenza… sarò felice come un grillo!!!

Gianni Cassulo
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

1 commento

  1. Ciao, GB. Stai bene?

    Buon 2018 e oltre 🙂

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina