Home | Arenzano | Il Parco del Beigua celebra il “2018 Anno Europeo del Patrimonio Culturale”

Con un ricco calendario di appuntamenti in tutti i comuni del comprensorio

Il Parco del Beigua celebra il “2018 Anno Europeo del Patrimonio Culturale”

 Il 2018 è stato dichiarato, dal Parlamento Europeo e dal Consiglio d’Europa, Anno Europeo del Patrimonio Culturale.

Anche il Parco del Beigua-UNESCO Global Geopark mette in campo tutto il suo ricco patrimonio di cultura materiale ed immateriale dei suoi dieci comuni, con un calendario di appuntamenti che si susseguiranno per tutto l’anno, accompagnandoci alla scoperta della storia, della cultura e delle tradizioni del territorio.

Il 2018 Anno Europeo del Patrimonio Culturale vuole affermare una visione ampia de patrimonio, non limitata ai musei ed al paesaggio, ma comprensiva anche del patrimonio immateriale, attraverso l’utilizzo del digitale, sia come mezzo per l’affermazione dei diritti civili e umani sia come dialogo e risposta alle sfide della contemporaneità, per comprendere al meglio i valori comuni dell’identità europea.

Il Geoparco, inserito nel 2016 nella prestigiosa lista UNESCO, insieme ai comuni del comprensorio del Beigua proporranno, durante tutto il corso del 2018 eventi, manifestazioni e visite guidate al ricchissimo patrimonio storico, artistico e paesaggistico.

Per esempio nel mese di aprile ci saranno due appuntamenti che faranno scoprire le ville storiche del Genovesato, con la mostra “Florarte” ospitata nei giardini e nella serra Liberty di Villa Negrotto-Cambiaso di Arenzano e le visite guidate alla Villa Duchessa di Galliera di Voltri dove, per l’occasione, verrà inaugurato il restaurato scalone monumentale del giardino all’italiana.

Nel mese di maggio ci saranno diverse occasioni di visita all’Abbazia Cistercense di Tiglieto mentre a giugno la Festa marinara di Cogoleto ci porterà alla scoperta delle radici storiche del più grande navigatore italiano di tutti i tempi: Cristoforo Colombo. Ad agosto ritornerà “Campofestival” il celebre appuntamento con la musica celtica e medioevale nella splendida cornice del Castello Spinola di Campo Ligure.

 Numerosi e diversi gli appuntamenti anche con l’autunno, nel mese di settembre si terranno incontri e laboratori dedicati alla storia del ferro presso il Museo “Andrea Tubino” di Masone, mentre a Sassello si festeggerà l’amaretto con visite al ricco patrimonio museale del piccolo borgo appenninico, a Stella si terrà il “Weekend Pertiniano” che celebrerà la nascita del Presidente della Repubblica più amato dagli italiani, Sandro Pertini con visita alla casa natale.

A Varazze si terrà il “Lanzarottus Day”, che celebrerà Lanzerotto Malocello, il grande navigatore del XIV secolo, precursore di Colombo e Magellano, che per primo raggiunse le Isole Canarie. La chiusura dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale si terrà a Rossiglione, con la tradizionale castagnata preparata secondo i riti e i metodi di una volta.

Il ricco programma vedrà inoltre un evento dedicato alla valorizzazione delle incisioni rupestri del Geoparco, con un convegno, in primavera, dedicato alle tracce dei riti e dei linguaggi inseriti nelle rocce del Beigua, località la cui presenza dell’uomo risale fin dai tempi del Neolitico.

Fabio Mazzari
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina