Home | Valle Stura e Val d'Orba | “Oh madre!”, ritorna il musical “made in Rsciugni”

Il nuovo spettacolo della compagnia Cantacaruggio ispirato al celebre “Mamma mia”ambientato alle Garonne

“Oh madre!”, ritorna il musical “made in Rsciugni”

Dopo il successo di “Grease: che fine hanno fatto Danny e Sandy?” e “..E sette! Sei spose per sette fratelli”, la compagnia teatrale Cantacaruggio di Rossiglione torna sui palcoscenici della Valle per farci divertire con un nuovo musical: questa volta, a “finire sotto i ferri” degli sceneggiatori, è il celebre musical “Mamma mia”, ispirato alla celebre canzone del gruppo svedese ABBA, che viene riproposto “in salsa rossiglionese” con il titolo-parodia di “Oh madre!”, l’esclamazione di stupore mista a rassegnazione tipica delle nostre parti. 

Come nei primi due lavori, il protagonista assoluto è sempre il territorio: “dopo la valle Berlino e la Colma, quest’anno abbiamo ambientato il tutto nel vecchio albergo delle Garonne, vicino al lago di Ortiglieto”ci racconta in esclusiva Filippo Travo, uno degli organizzatori, “e abbiamo fatto rivivere il celebre “chiosco Giovanna”, punto d’incontro dei giovani di una volta”.
“La trama è quella del musical” ci spiega Travo “con qualche “stravolgimento”: i “presunti padri” della sposa non saranno tre bensì cinque, ci saranno due moderni wedding planners (organizzatori di matrimonio)” e naturalmente non mancherà un po’ di sano campanilismo: per l’occasione, infatti, Campo Ligure diventerà il borgo “più fashion” d’Italia”.

La “prima” andrà in scena venerdì 9 febbraio alle ore 21 presso il Cinema Comunale di Rossiglione, per essere poi replicato il pomeriggio di domenica 11 febbraio alle ore 16; lo spettacolo poi arriverà anche a Masone, presso l’Opera Monsignor Macciò, venerdì 16 e sabato 17 febbraio alle ore 21, e domenica 18 alle ore 16. Come sempre, l’entrata è a offerta libera, e parte dei proventi saranno utilizzati per beneficenza.

Un ringraziamento va naturalmente al Cinema Comunale di Rossiglione e all’Opera Monsignor Macciò per l’ospitalità” conclude Travo “e all’Auser di Rossiglione per la gentile concessione della sala per le prove”.

Per questioni di sicurezza, il Cinema Comunale di Rossiglione può ospitare 145 posti a sedere più 15 posti in piedi: quindi, chi prima arriva, meglio alloggia!

Riproduzione riservata.

Matteo Serlenga
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina