Home | Novi Ligure e il Novese | Lezioni di giurisprudenza al Ciampini-Boccardo

Ritorna nel liceo novese la simulazione del processo penale

Lezioni di giurisprudenza al Ciampini-Boccardo

 Prosegue anche per l’anno scolastico 2017-18 il corso di “Educazione alla legalità”, rivolto agli alunni del biennio dell’Istituto Ciampini Boccardo di Novi Ligure, a cura della professoressa Angeleri Roberta, con la collaborazione delle docenti di discipline giuridiche Daniela Patri, Rangon Giuseppina e Simonetta Moncalvo.

Nell’ambito del progetto “Stop al bullo”, promosso dal Miur, sono iniziate lunedì 29 gennaio una serie di attività formative, su temi specificatamente giurisprudenziali, tenute da due noti avvocati, Davide Albini, Pubblico Ministero presso la Procura di Genova, e Giuseppe Romano dell’ordine degli avvocati di Alessandria. Numerosi Incontri con gli studenti illustreranno nei mesi a venire le regole che disciplinano il processo penale, norme della prassi giuridica che non saranno più solo un semplice bagaglio teorico, da apprendere sui libri di testo, ma troveranno la loro applicazione pratica attraverso esempi concreti.

Nel mese di aprile verrà riproposta la simulazione del processo penale tra le mura scolastiche, un’iniziativa iniziata lo scorso anno, che ha suscitato grande interesse e folta partecipazione di molti studenti e docenti dell’istituto.
Sarà un processo vero e proprio, in cui appariranno accusa, difesa, giudice e testimoni, le parti si confronteranno sull’accertamento dei fatti criminosi ipotizzati, fino alla lettura della sentenza da parte del giudice. Una normale prassi giudiziaria dunque, fondata sull’ipotetica accusa di “cyber- bullismo” ai danni di alcuni studenti dell’istituto. Un reato che oggi si diffonde a macchia d’olio.

Al termine della prima lezione, un’apprezzatissima degustazione di pietanze offerte degli alunni del corso di enogastronomia ed ospitalità alberghiera, coordinati dal Prof. Nappi, ha inaugurato la stretta collaborazione che già esiste tra mondo della scuola e del lavoro.

Marta Calcagno
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina