Home | Magazine | Perchè il caffè in quasi tutti i ristoranti fa schifo?

La scena è sempre la stessa (e non scoppia la rivolta)

Perchè il caffè in quasi tutti i ristoranti fa schifo?

 La scena è quasi sempre la stessa. Siamo in un ristorante. Siamo stati bene. Abbiamo mangiato bene. Abbiamo mangiato tutto con piacere. Chiediamo un caffè e poi il conto. 

Arriva la tazzina dell’espresso. Portiamo la tazzina al naso, il profumo ci convince poco. Ne prendiamo un sorso. Ed è subito delusione. Amarissimo, bruciato, inconcludente. Un colpo allo stomaco. Ed anche alla piacevolezza del pasto appena concluso. La bocca ci rimane impastata di amaro, cerchiamo qualcosa di dolce. Cerchiamo un po’ d’acqua. La sensazione di piacevolezza che ci aveva accompagnato fino a quel momento svanisce di colpo. Andiamo via delusi. Peccato per il caffè. Poi cerchiamo di non farci caso. E si ricomincia. 

Succede nella stragrande maggioranza dei casi. Pensateci bene. Succede anche a voi. Ed allora mi chiedo innanzitutto: come mai ci danno caffè schifosi nei ristoranti e non diciamo mai nulla? È giusto pagare un pasto cinquanta o settanta, o cento euro e farsi rifilare un caffè imbevibile che rovina quasi tutto? Come è possibile che non ci ribelliamo? Il caffè è importante come tutto il resto. Ha una funzione digestiva. Serve ad eliminare un po’ di abbiocco naturale dopo un pasto, soprattutto se questo pasto è stato impegnativo. E la cosa paradossale è che siete stati magari seduti in un ristorante dove c’è un menu importante, vi spiegano il vino e ve lo servono con tanta cura, vi portano l’olio extravergine e ve lo raccontano, vi portano i piatti presentati con mille attenzioni, vi tolgono le molliche dal tavolo prima del dolce, vi portano il pre-dessert, il dessert e poi anche la piccola pasticceria. Poi tocca al caffè. E precipita tutto. Il caffè è davvero l’ultima cosa a cui pensa un ristoratore? Davvero è così? Temiamo di sì e noi di locali ne frequentiamo parecchi.

Ed allora dovremmo cominciare a pretendere caffè più buoni e fatti meglio. Io non dico che ogni ristorante o trattoria debba avere miscele arabiche esclusive ma un po’ di attenzione sì, la vorrei. Espresso o moka poco importa. Confesso che per me il caffè è solo arabica e mal sopporto la robusta. Però è possibile avere un caffè dignitoso e servito con un poco di attenzione? È importante anche che sia fatto bene. Perché se c’è sciatteria pure la migliore miscela del mondo va a farsi benedire se chi usa la macchina dell’espresso non è bravo. Molti pensano che sia sufficiente presentarsi con tanti tipi diversi di zucchero per soddisfare il cliente. Sbagliato se poi il caffè fa schifo. Non serve a nulla. È come se ti offrono una macchina con gli interni curati e poi il motore non va. Che te ne fai? Ed allora, cari ristoratori: ci fate bere caffè migliori a fine pasto? 

G.P.M.
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina