Home | Valle Stura e Val d'Orba | Ex Melle 2018, il festival degli artisti di strada a Mele

Il 6 maggio giocolieri, clown, attori e artisti di ogni tipo invaderanno Mele

Ex Melle 2018, il festival degli artisti di strada a Mele

 Ex Melle Mihi Nomen, “dal miele il mio nome”: recita così il motto ufficiale del Comune di Mele, dal quale si ispira il nome della festa; se una volta Mele era conosciuta come centro di produzione del miele e dell’apicoltura, ai giorni nostri è diventata a tutti gli effetti la “patria” dei busker e degli artisti di strada, che per le vie del paese mettono in scena i loro spettacoli e le loro esibizioni: tutto è ormai pronto infatti per la nuova edizione di Ex Melle, che, domenica 6 maggio dalle ore 12, trasformerà il piccolo borgo della Val Leira in un vero e proprio “circo a cielo aperto”.

Quest’anno, come già anticipato dagli organizzatori, gli stand gastronomici apriranno alle 12, e, come nelle manifestazioni di street food, serviranno gli alimenti in contenitori che permetteranno di consumare le pietanze anche in piedi, consentendo così ai visitatori di continuare a godersi gli spettacoli; il menù prevede i tradizionali focaccini, vuoti o farciti, patatine fritte, polenta (alla sera), e birra artigianale.

Gli spettacoli saranno, come di consueto a partire dalle ore 14 (ad eccezione dei poeti itineranti che partiranno già a mezzogiorno il loro giro del paese) e vedranno protagonisti numerosi artisti di strada itineranti e non (tra cui trampolieri e strilloni), due gruppi musicali, una banda di percussionisti e un gruppo gospel, quest’ultimo presso l’oratorio di Sant’Antonio Abate; non mancheranno poi i laboratori dedicati ai bambini tra cui la costruzione di bacchette magiche in un nuovo spazio situato sotto il municipio e spettacoli di acrobatica, di clown e giocoleria, e, come gran finale della giornata, prima dell’inizio dei concerti serali, uno spettacolo a base di fuoco e luci led.


Novità assoluta di questa edizione, il concorso fotografico a tema organizzato dall’associazione SACS: ci sarà una postazione dove i partecipanti al festival potranno iscriversi direttamente in giornata e dove potranno scaricare le proprie foto così da permettere ai fotografi professionisti di giudicarli e di premiare il vincitore. La moneta ufficiale della festa sarà come le scorse edizioni il “mellino”, nato per permettere ai visitatori di girare per gli stand e scegliere cosa acquistare sul momento senza doverlo decidere alla cassa. Il parcheggio di Via Ronco sarà aperto dalle ore 12 alle 24 a pagamento con servizio navetta gratuito.

Matteo Serlenga
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina