Home | Novi Ligure e il Novese | Ufficializzata la nascita del nuovo Comitato d’Onore “Campionissimi 100”

Formato da grandei personalità dello sport italiano

Ufficializzata la nascita del nuovo Comitato d’Onore “Campionissimi 100”

 Sarà il 2019 l’anno in cui verranno celebrati il centenario della nascita di Fausto Coppi e i cento anni della prima vittoria di Costante Girardengo con la maglia rosa. Per l’occasione è nato a Novi Ligure nella sede del Museo dei Campionissimi, in via ufficiale, un Comitato d’Onore “Campionissimi 100”, le cui candidature sono tuttora ancora aperte.

Il Sindaco della città Rocchino Muliere, in conferenza stampa ha annunciato con una punta di orgoglio la nascita del Comitato e delineato i punti fondamentali del progetto sportivo che farà seguito alla sua costituzione e che caratterizzerà la città Novi nei prossimi anni.

In prima battuta sarebbe tanto auspicato l’arrivo a Novi di una tappa del Giro d’Italia , che darebbe grande lustro alla città del ciclismo, così come il Giro Rosa (femminile), il Giro dell’Appennino, il Campionato italiano professionisti, il Campionato italiano Paraolimpico e tantissimi altri eventi ciclistici e sportivi.

Tra i componenti del Comitato, nomi illustri dello sport e grandi personalità come Giovanni Malagò (presidente Coni), Renato Di Rocco (presidente di Federciclismo), Davide Cassani (commissario tecnico della nazionale italiana di ciclismo), il presidente della Regione Sergio Chiamparino e l’assessore allo Sport Giovanni Ferraris, oltre a diversi giornalisti sportivi (Franco Bocca, Marco Pastonesi e Paolo Viberti) e vecchi campioni (Marino Vigna, Vittorio Adorni, Imerio Massignan e Giovanni Meazzo). Con buona probabilità infoltirà le file dei partecipanti anche Romano Prodi, grande appassionato di ciclismo.

Tra gli enti istituzionali ci saranno la Provincia di Alessandria, la Camera di Commercio, i Comuni di Novi, Tortona, Cassano Spinola e Castellania, personalità locali come il manager di Overall Cycling Team Massimo Subrero, il giornalista Luca Ubaldeschi, il professor Giampaolo Bovone e l’artista Riccardo Guasco. Importante la presenza dei Campionissimi: Costanza, Carlo, Elena e Costantino Girardengo, Michela Moretti Girardengo, Faustino e Marina Coppi. Un comitato destinato a crescere.

L’ambizione più grande x Novi resta costituire una tappa del giro d’Italia.

Le celebrazioni del 2019 , secondo il prof Bovone potrebbero essere una grande occasione per convogliare sul territorio novese appassionati di ciclismo e non solo, affinché ritorni ad essere apprezzato e riconosciuto come un vero “santuario del ciclismo”, come lo è stato in passato, con una grande visibilità internazionale.

Anche Massimo Subrero, coltiva da anni il desiderio che si costituisca una squadra professionistica sponsorizzata da qualche grande azienda provata del novese. Del resto qualche passo è già stato compiuto, il comune di Novi Ligure ha chiesto e ottenuto un finanziamento da parte della Compagnia di San Paolo, per iniziative di carattere culturale legate al ciclismo, convegni, mostre, eventi musicali e teatrali.

Tra i progetti del Comitato ci sarà anche l’ istituzione del premio “Il campionissimo”, da attribuire annualmente a un personaggio sportivo che si è distinto nella sua carriera, da consegnare ad anni alterni nel giorno della nascita di Girardengo (18 marzo) e in quello di Coppi (15 settembre).

Marta Calcagno
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina