Home | Magazine | Coldiretti, meno frutta in Italia a causa del clima pazzo

Primavera troppo fredda e piovosa, alberi con poche albicocche, ciliegie e pesche

Coldiretti, meno frutta in Italia a causa del clima pazzo

 A spingere l’inflazione sono gli effetti del clima impazzito che ha provocato l’aumento congiunturale dell’11,2% dei prezzi della frutta, duramente colpita dal maltempo. Emerge da un’analisi della Coldiretti sulla base dei dati Istat sull’andamento dei prezzi a maggio.

Quest’anno, sottolinea la Coldiretti, è sparito dagli alberi 1 frutto su 4 per il crollo dei raccolti in tutta Europa a causa dell’andamento stagionale anomalo, dalle albicocche alle ciliegie, dalle pesche alle nettarine fino alle susine.

Una situazione difficile per i coltivatori in Italia dove la Coldiretti stima un calo per le pesche di oltre il 20% nel Mezzogiorno e del 15% al nord, per le ciliegie tra il 10 e il 30% ma con pezzature più grandi e migliore qualità. Ridotta anche la disponibilità delle susine, mentre ci saranno circa il 20% di albicocche in meno nei frutteti in Emilia-Romagna, Campania, Basilicata, Puglia, Sicilia, Piemonte e Calabria.

Il crollo della produzione è destinato ad avere effetti sui consumi. In queste condizioni per ottimizzare la spesa e non cadere negli inganni il consiglio della Coldiretti è di verificare l’origine nazionale, acquistare prodotti locali che non devono subire grandi spostamenti, comprare direttamente dagli agricoltori nei mercati di Campagna Amica e non cercare per forza il frutto perfetto perché piccoli problemi estetici non alternano le qualità organolettiche e nutrizionali.

G.P.M.
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina