Home | Novi Ligure e il Novese | Le scuole di Novi Ligure ed Arquata Scrivia per celebrare la Festa della Repubblica

Il 1° giugno davanti al monumento della Costituzione di Novi Ligure che rappresenta i 12 principi fondamentali

Le scuole di Novi Ligure ed Arquata Scrivia per celebrare la Festa della Repubblica

 Ieri, venerdì 1° giugno 2018, gli alunni delle scuole “Pascoli” di Novi Ligure ed Arquata Scrivia, con un giorno d’anticipo hanno festeggiato il 72° anniversario della nascita della Repubblica ed hanno siglato tra loro un “gemellaggio” culturale.

Il prossimo anno le scuole di Novi andranno ad Arquata a contraccambiare la visita, facendo anche un sopralluogo agli scavi dell’antica Libarna. Un programma poderoso che nasce in una giornata duplicemente impostante perché il 1 giugno rappresenta la vigilia della Festa nazionale e perché, proprio nella giornata di ieri, finalmente dopo quasi tre mesi si è insediato il nuovo Governo.

C’è a chi piacerà e a chi no, ma questo è il gioco democratico che, come ci ha insegnato Rousseau, si basa sulla “volontà generale” e contestualmente, come ci ha insegnato Montesquieu, sulla “divisione dei poteri”.

Due pilastri questi, volontà generale e divisione di poteri, sui quali si poggiano le moderne costituzioni, le quali, per bene funzionare, devono poter contare su una diffusa “coscienza civica” che principalmente si basa sull’istruzione, altrimenti la “volontà generale” potrebbe uscirne falsata e facilmente manipolabile.

Ma questi alunni che ieri si sono presentati ben preparati davanti al Monumento alla Costituzione di Novi Ligure, fanno ben sperare per un nostro migliore futuro.

Ecco il link al filmato della giornata:

https://www.youtube.com/watch?v=y42KoOKofDA&feature=share

Gianni Cassulo
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina