Home | Novi Ligure e il Novese | Nuovi frutti per il laboratorio dei farmers del “Ciampini-Boccardo”

Gli studenti di agraria hanno tenuto una lezione ai bambini della scuola elementare di Fresonara

Nuovi frutti per il laboratorio dei farmers del “Ciampini-Boccardo”

 Gli studenti del corso di agraria del Ciampini-Boccardo, come di consuetudine invitano a fine anno scolastico i piccoli coltivatori della scuola elementare di Fresonara, per partecipare ad una nuova lezione didattica tenuta secondo i moduli della peer education. A Fresonara hanno lavorato intensamente i ragazzi del Ciampini-Boccardo, che quest’anno con un pizzico di orgoglio raccoglieranno per la prima volta l’uva: un impianto di vigneto con cinque varietà diverse.

A Fresonara nella tenuta Fratelli Gemme, hanno seminato anche il mais tortonese, le ottofile, patate, melanzane, fagiolo borlotto nano, peperoni, pomodori da tavola e da industria, ceci, zucca, zucca cedrina per le confetture e ben 24 piante di nocciole varietà Tonda Gentile Trilobata.
Un’annata ricca di colture, che premieranno il duro lavoro degli studenti, seguiti in tutte le attività dal Prof. Zailo Maurizio, agronomo, in collaborazione con altri docenti del corso, insieme alla Coldiretti e l’azienda F.lli Gemma.
Tutti insieme hanno attivato da anni una preziosa collaborazione per consentire agli studenti dell’Istituto “Ciampini – Boccardo di realizzare una concreta opportunità di studio del territorio alessandrino.

Martedì 5 giugno, a conclusione delle attività produttive della stagione, è stato invitato l’assessore del Comune di Fresonara Valerio Bocca che ha sottolineato come il progetto “Palestra di terra” sia il frutto di un importante e intenso lavoro di squadra, ed è compito delle amministrazioni facilitare a realizzazione di tali iniziative, soprattutto quando ad essere coinvolti sono i giovani”.

Anche il Presidente della Coldiretti di Alessandria, Mauro Bianco, si è espresso in favore della valorizzazione di progetti di educazione alimentare, che rendono viva l’unione tra mondo dell’imprenditoria e mondo della scuola, solido il legame tra i prodotti dell’agricoltura e cibo consumato ogni giorno.

“I nostri imprenditori- ha detto Mauro Bianco- sono orgogliosi di mettere a disposizione la loro preparazione ed esperienza per far in modo che ai ragazzi arrivino messaggi importanti, per vivere meglio e in forma: ossia sentano la necessità di recuperare i principi della tradizione, della sana alimentazione, della stagionalità dei prodotti e della realtà territoriale”.

Gli studenti agricoltori del Ciampini-Boccardo con questo auspicio, torneranno in campo ad inizio autunno, quando riprenderà l’attività legata al progetto “Palestra di terra”, in estate raccoglieranno i frutti del loro lavoro. Un particolare ringraziamento va rivolto al Dirigente Scolastico Mario Scarsi che ha profuso costantemente energie ed impegno per favorire la realizzazione di un progetto tanto importante per l’utenza scolastica.

Marta Calcagno
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina