Home | Valle Stura e Val d'Orba | Il progetto di recupero dell’Oratorio di Sant’Antonio Abate di Mele

Domani la presentazione del progetto alla Facoltà di Architettura di Genova

Il progetto di recupero dell’Oratorio di Sant’Antonio Abate di Mele

 Domani pomeriggio, alle ore 16:30 presso l’Aula Benvenuto della Facoltà di Architettura dell’Università di Genova (Stradone di Sant’Agostino 37) sarà presentato il progetto di restauro e valorizzazione dell’Oratorio di Sant’Antonio Abate di Mele.

L’incontro sarà introdotto dai saluti iniziali del sindaco di Mele, Mirco Ferrando, del priore della Confraternita di Sant’Antonio Abate, Giuseppe Cervetto e dal vicedirettore del dipartimento di architettura e design dell’Università di Genova, Nicolò Castiddu.

Interverranno la ricercatrice del dipartimento di architettura e design, Rita Vecchiattini, il ricercatore del dipartimento di ingengeria civile, chimica e ambientale, Carlo Battini, i funzionari di sopraintendenza di archeologia, belle arti e paesaggio, Caterina Gardella e Silvia Vernazza, l’architetto Giulia Rosatto, la conservatice dell’archivio storico di Mendrisio, Stefania Bianchi e la restauratrice CoArt, Maria Luisa Carlini.

L’evento è organizzato dal Dipartimento di Architettura e Design dell’Università di Genova, dal Comune di Mele, dalla Confraternita di Sant’Antonio Abate, da CoArt con il sostegno della Compagnia di San Paolo.

Fabio Mazzari
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina