Home | Novi Ligure e il Novese | Novi Ligure, il Consiglio Comunale del 25 giugno

Un riassunto della riunione e dei principali punti toccati

Novi Ligure, il Consiglio Comunale del 25 giugno

 Il 25 giugno ultimo scorso si è riunito un Consiglio Comunale nel corso della quale sono state ratificate quattro variazioni al Bilancio di previsione 2018/2020, sono stati designati due Consiglieri in seno alla “Consulta per la Sanità e la Salute” ed è stata approvata un’integrazione al Regolamento della Polizia Urbana in riferimento alla Legge Minniti.

Dopo le iniziali comunicazioni del Sindaco, Rocchino Muliere, e del presidente del Consiglio Comunale, Martina Sciutto, è stata votata all’unanimità l’approvazione del verbale del Consiglio Comunale del 15 Maggio 2018.

Il Consiglio Comunale è entrato poi nel vivo degli argomenti, dove, prendendo spunto dalle variazioni di bilancio, si è discusso sui lavori pubblici in città, su alcuni intoppi burocratico-amministrativi, sulla “questione biciclette” del Museo dei Campionissimi e sul Teatro Marenco.

Ma vediamo nel dettaglio l’andamento del dibattito consiliare.

Lavori pubblici
• L’opposizione consiliare ha puntato il dito su una presunta inadeguatezza della dirigenza in merito ad alcuni interventi pubblici eseguiti in città sui quali, a detta del Consigliere Comunale Giacomo Chirico del Movimento 5 Stelle, sono state riscontrate alcune irregolarità.

Il Consigliere Marco Bertoli, capogruppo della Lega Nord, ha denunciato ritardi nei lavori riguardanti il “Campo Sportivo Sintetico” e la manutenzione del Palazzetto dello Sport. Al Consigliere ha risposto il Sindaco, argomentando lungaggini burocratiche da parte della Provincia sull’iter degli bandi di gara per gli appalti.

Questione biciclette
Il Consigliere Fabrizio Gallo (M5S) ha posto poi l’attenzione, con un lungo intervento, sulla questione biciclette, e sulla causa legale ad essa collegata, che avrebbero dovute essere esposte al Museo dei Campionissimi.

Teatro Marenco
In seguito alla richiesta dei Consiglieri comunali d’opposizione sull’apertura del Marenco, l’Assessore alla Cultura, Cecilia Bergaglio, ha dato rassicurazioni che entro la fine dell’anno i lavori saranno conclusi. Il consigliere Alfredo Lolaico(PD), ha espresso sostegno alla Giunta, la quale sta lavorando, a parole sue, “egregiamente” su quei lavori che ha definito «certosini e impegnativi»;

Consorzio Intercomunale Trasporti (CIT)
Si è poi parlato della situazione della “C.I.T”, da tempo in sofferenza finanziaria. L’assessore al bilancio, Simone Tedeschi, ha comunicato che è stata chiesta una dettagliata analisi dei costi da presentare al Consiglio dei Soci.

Situazione “Oneto”
Per quanto riguarda il destino della Scuola Elementare “Oneto”, del quale una parte, la più nuova, è stata data in concessione alla “Cascina del Melo”, l’assessore Tedeschi ha sottolineato che la Scuola Elementare non è in vendita, ad eccezione della sopracitata parte nuova.

 Archivio Storico
La Consigliera Maria Rosa Porta del Movimento Civico Popolare – X Novi Maria Rosa Porta si è lanciata in una accesa denuncia sulle condizioni dell’Archivio Storico di Novi Ligure, da lei visitato, e tenuto, a sua detta, in condizioni di semi-abbandono, indegne per quello che dovrebbe essere la memoria storica di una comunità. La Consigliera ha lamentato poi un utilizzo improprio dei fondi stanziati per l’Archivio, da lei definito: «Una discarica».

Variazioni di bilancio
Sono state poi approvate a maggioranza le variazioni di Bilancio all’ordine del giorno.

Consulta
A voto segreto, quindi, sono stati designati i due Consiglieri comunali per la “Consulta sulla Sanità e Salute”: Stefano Repetto del PD con 9 voti a favore, e Costanzo Cuccuru di Forza Italia, con 4 voti.

Polizia Municipale
Il Sindaco, Rocchino Muliere, in seguito al Decreto Minniti, ha illustrato la modifica al Regolamento di Polizia Urbana, dove, sostanzialmente, si parla della possibilità di vietare la questua molesta attraverso l’allontanamento del soggetto questuante per 48 ore dal luogo dove il fatto è avvenuto, e infine, in caso di reiterazione del reato, di segnalazione alla Questura per provvedimenti più specifici di allontanamento dal territorio.
Questa modifica è stata votata favorevolmente all’unanimità dal Consiglio comunale, sia pure con diversi distinguo: sono entrati nella discussione Marco Bertoli (LN), Costanzo Cuccuru (FI) e il Daniele Gualco (capogruppo PD). Ha chiuso la discussione il Sindaco, riconoscendo la sostanziale bontà di questo decreto, ma anche le difficoltà nella sua applicazione.

Davide Parodi
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina