Home | Entroterra Genovese | Montoggio, l’alba di un nuovo percorso politico

Tra maggioranza e opposizione un lavoro comune per il bene del paese

Montoggio, l’alba di un nuovo percorso politico

 Il Comune di Montoggio potrebbe diventare un nuovo laboratorio politico per la Valle Scrivia.

Dopo le recentissime elezioni del 10 giugno, che hanno visto la conferma del Sindaco Faustino Fantoni, si è svolto mercoledì 27 giugno il primo consiglio comunale della nuova legislatura.

Una legislatura che preannuncia un rapporto costruttivo e collaborativo tra la maggioranza e l’opposizione, guidata da Antonello Barbieri.

Negli interventi del Sindaco e del capogruppo della minoranza è emerso infatti che le classiche dinamiche di scontro maggioranza/opposizione, che si sono viste fino ad oggi nei paesi, non troveranno spazio nel corso del quinquennio amministrativo di Montoggio.

L’azione politica delle due lista andrà infatti verso un unico obiettivo: migliorare la vita dei cittadini di Montoggio, creando occasioni di sviluppo, erogando servizi adeguati e creando le condizioni adatte per attrarre nuovi residenti e nuove attività produttive.

Tutto questo si inserisce in un’ottica che guarda all’intero comprensorio, cercando di sviluppare progetti che ottengano significativi riconoscimenti europei.

Obiettivo numero uno sarà l’ingresso di Montoggio all’interno del Parco dell’Antola, contribuendo a rivitalizzarne l’azione.

Un capitolo a aprte meritano gli approfondimenti mirati ad un ripensamento della “geografia amministrativa”, instaurando un percorso con i comuni limitrofi (Casella, Valbrevenna, Torriglia, Davagna) per analizzare i punti di forza e le eventuali debolezze delle realtà amministrative.

Fabio Mazzari
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina