Home | Territorio | Vino, produzione in Piemonte in netto calo

In un anno perso mezzo milione di ettolitri di vino

Vino, produzione in Piemonte in netto calo

I numeri non mentono: mai. E vale così anche per la produzione vinicola del Piemonte dello scorso anno. 

Marco Baccaglio, nel suo “I numeri del vino”, ha comunicato i dati precisi e aggiornati della produzione 2017 e della produzione dei vini Doc (ma riferita ancora al 2016). Il dato che ermerge chiaramente è il calo produttivo del 20% nel 2017, da 2,5 a 2 milioni di ettolitri, partendo da un livello 2016 che a differenza di diverse altre regioni italiane era già inferiore alla media storica.

Questo per dire che se secondo Istat la produzione italiana di vino alla fine dei conti nel 2017 non è stata diversa da quella storica (anche se su questo qualcuno ha sollevato dei dubbi), quella del Piemonte è stata un’annata piuttosto cattiva anche rispetto alla media storica (-20).

A soffrire sono stati soprattutto i vini rossi, anche se fortunatamente la parte più decisa del calo è attribuibile ai vini comuni. In generale, come detto, la produzione di vino 2017 in Piemonte è stata di 2,04 milioni di ettolitri, in calo del 20% sul 2016 e del 22% sotto la media decennale di 2.6 milioni. I vini bianchi prodotti  sono stati 938 mila ettolitri, -18% ma soltanto il 10% sotto la media storica, mentre sono i vini rossi a 1,1 milioni di ettolitri a mostrare il calo più marcato, -21% sul 2016 ma addirittura -30% rispetto alla media storica di quasi 1.6 milioni di ettolitri.

I vini Doc si sono fermati a 1,83 milioni di ettolitri, in calo del 14% e del 18% sotto la media (con un calo più accentuato nei vini bianchi che in quelli rossi), mentre i vini da tavola (in Piemonte non ci sono Igt) sono dimezzati a 216 mila ettolitri, -43% rispetto alla media storica, con un calo più accentuato nel segmento dei rossi.

Secondo Istat, la superficie vitata è stabile a 42,2 mila ettari, il che implica una resa per ettaro di 71 quintali, considerando la produzione 2017 di circa 3 milioni di quintali di uva.

Da un punto di vista provinciale, la produzione di uva 2017 è stata in calo del 15% ad Asti, 1,12 milioni di quintali, del 18% a Cuneo a 1,07 milioni e del 23% ad Alessandria, scesa sotto 0,7 milioni di quintali. 

Per quanto riguarda i vini Doc, secondo Istat la produzione 2016 nel loro insieme è stata stabile, dato confermato dalla sommatoria dei dati Federdoc di circa 2 milioni di ettolitri. La prestigiosa Docg Barolo vede un calo della produzione del 10% a 95 mila ettolitri, mentre Barbaresco sale del 4% a 36 mila ettolitri.

Tra le Doc più rappresentative in volume, Asti scende del 18% a 582 mila ettolitri, mentre la Doc Piemonte cresce del 7% a 254 mila ettolitri e Langhe Doc del 72% a 165 mila ettolitri. Stabile la “bandiera” dei Barbera, quello di Asti a circa 212 mila ettolitri. Infine si conferma il trend molto positivo del Gavi, che raggiunge una produzione dei 111mila ettolitri (+17%).

G.P.M.
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina