Home | Arenzano | Premio Città di Varazze “Francesco Cilea” a Celestina Casapietra

La rassegna che omaggia i grandi della musica lirica

Premio Città di Varazze “Francesco Cilea” a Celestina Casapietra

Domani sera la rassegna “Varazze è Lirica” entra nel vivo con il Premio Città di Varazze “Francesco Cilea”.

Ad essere premiata quest’anno sarà la soprano Celestina Casapietra. Lo spettacolo inizierà alle ore 21:15 in Piazza Sant’Ambrogio (in caso di maltempo il premio si terrà nella Collegiata di Sant’Ambrogio).

La 11° edizione di “Varazze è Lirica” andrà avanti fino al 1°settembre.

Questo viaggio nel mondo della musica lirica, dopo il grande successo dei precedenti concerti, entra nel vivo con la serata clou della rassegna.

Il premio “Francesco Cilea” ha visto premiati nel corso degli anni alcune istituzioni del mondo della musica lirica e operistica come Raina Kabaivanska (2008), Ottavio Garaventa (2010), Mirella Freni (2014), Renata Scotto (2016) e molti altri ancora. Tutti artisti straordinari che, nel corso della loro carriera, si sono esibiti nei principali teatri mondiali, accanto ai solisti più famosi e che sono stati diretti dai più importanti direttori dell’ultimo secolo.

Celestina Casapietra, che sarà premiata quest’anno, è una delle più acclamate interpreti contemporanee della musica lirica.

Il Premio Città di Varazze-Francesco Cilea è un quadro formato da nove piastrelle, realizzato dalla nota artista locale Demy Vallerga, che raffigura l’effige del Maestro Francesco Cilea, le vecchie mura varazzine e lo stemma della Città. Il premio è nato per onorare Francesco Cilea, illustre concittadino, che ha lasciatao un segno indelebile nel mondo della cultura locale.

Fabio Mazzari
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina