Home | Novi Ligure e il Novese | Estate Sicura, le attività della Polizia Ferroviaria nei mesi estivi

Intensificati i controlli sulle linee ad alta frequentazione turistica

Estate Sicura, le attività della Polizia Ferroviaria nei mesi estivi

 La Polizia Ferroviaria spiega, in un comunicato stampa ufficiale, che l’estate che sta volgendo al termine è stato un periodo di controlli serrati nelle stazioni ferroviarie. I controlli non si sono limitati ai principali scali ferroviari ma, dato il grande afflusso di viaggiatori e turisti, anche a bordo treno.

Il Compartimento Polfer Piemonte-Liguria-Valle d’Aosta ha intensificato le attività nella maggior parte delle stazioni che ricadono sotto la sua giurisdizione.

Il risultato è di oltre tremila servizi di vigilanza effettuai nelle stazioni e più di trecento pattugliamenti lungo le linee ferroviarie, ben 23611 persone (di cui 7949 straniere) sono state identificate, per un totale di dodici arresti e centottanta persone denunciate. Le contravvenzioni elevate ai sensi del Regolamento sono state un centinaio, quattordici le proposte avanzate alle Questure per l’adozione di misure di prevenzione.

In particolare sono stati presenziati i convogli percorrenti la linea ad Alta Velocità (Freccia Rossa, Italo e TGV) per un totale di 2755 treni scortati, che hanno visto in azione anche i reparti specializzati della Polizia di Stato (Mobile e Unità Cinofile).

Nella mattinata del 4 settembre gli agenti della Polfer di Novi Ligure hanno rintracciato, nel treno diretto a Genova Brignole, una ragazzina di quattordici anni di nazionalità nigeriana che si era allontanata da una comunità del Torinese qualche giorno prima. La Polfer di Novi Ligure insieme ai colleghi di Asti ha preso in consegna la ragazza che è stata affidata ad uno zio che risiede a Novi.

Fabio Mazzari
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina