Home | Alessandrino | “Dona la spesa” raccolti oltre cinquemila pezzi di materiale didattico

L'iniziativa della Caritas Alessandria rivolta ai bambini delle famiglie in difficoltà economiche

“Dona la spesa” raccolti oltre cinquemila pezzi di materiale didattico

 Un bilancio eccellente per l’iniziativa “Dona la Spesa-Speciale Scuola” organizzato dall’Associazione Opere di Giustizia e Carità, dai volontari della Caritas Alessandria e dagli studenti del CIOFS-FP Piemonte. L’invito degli organizzatori era quello di donare prodotti didattici e materiali di cancelleria per i bambini delle famiglie in difficoltà.

Durante tutta la giornata di sabato 8 settembre sono stati raccolti, presso il punto vendita Coop di Alessandria (con molte iniziative analoghe sparse nel resto del Piemonte) più di settecento quaderni, quasi cinquemila tra matite, pennarelli e penne e 146 pezzi tra colle, evidenziatori e nastri adesivi.

Le Onlus del territorio saranno nuovamente presenti nei supermercati e negli ipermercati Coop aderenti all’iniziativa per invitare i consumatori a donare prodotti didattici e materiali di cancelleria.

Il materiale didattico raccolto verrà organizzato in piccoli “kit scuola” che verranno consegnati dalla Caritas ai bambini delle famiglie che si trovano in difficoltà e che seguono già un percorso di accompagnamento.

Grande soddisfazione per la generosità delle persone è stata espressa da Giampaolo Cortara, direttore di Caritas Alessandria «La città come sempre si è dimostrata generosa e solidale – ha dichiarato – un piccolo gesto come l’acquisto di una colla,un quaderno, un temperamatite permette di aiutare famiglie in condizioni di difficoltà economiche che non riescono a permettersi queste spese».

Fabio Mazzari
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina