Home | Sport | Sardigliano, una vittoria di qualità

Carosiello (doppietta) e Matteo Ursida stendono lo Sporting2015

Sardigliano, una vittoria di qualità

 Se il buongiorno si vede dal mattino il debutto del Sardigliano nel nuovo campionato non poteva che essere piu’ radioso; mister Ziliani ha una squadra di qualità, con un trio d’attacco veloce e concreto, la campagna acquisti ha portato giocatori in ogni settore del campo e finalmente possiamo dire che il reparto offensivo è ben rappresentato.

Contro lo Sporting 2015, formazione di Alessandria, sono assenti entrambi i portieri ma tra i pali ci va Lorenzo Viotti e para di tutto, compreso un rigore nella ripresa; Gazzaniga e Repetti sono due difensori centrali ormai consacrati, sulla fascia Cristian Ricci e Carrante tengono a bada gli ospiti grigiorossi, in mediana il trio Bianco-Margutti-Bettonte garantisce un baluardo di qualità ma è in attacco che c’è lo spettacolo unito alla velocità, con Carosiello autentica spina nel fianco e Matteo Ursida e Marsiglione rifinitori.

Dopo una bella parata di Viotti su Beretta arriva il vantaggio biancoverde: delizioso suggerimento di Ursida per Carosiello, diagonale preciso e boato sugli spalti.

Gioca bene il Sardigliano, Marsiglione costringe Sacchinelli al corner poi Margutti centra a colpo sicuro la traversa, prima però ancora Viotti a opporsi di piede su Scantamburlo.

Nella ripresa il numero uno biancoverde subito protagonista, parando il rigore di Tonizzo, e qui lo Sporting cede di schianto perché Matteo Ursida, sotto lo sguardo del fratello in tribuna, prima coglie il palo con un tiro da fuori area poi trova il raddoppio da campione; mica finita qua, Ursida ci prova ancora ma il suo tiro finisce di poco alto, poi Carosiello chiude i conti depositando in rete un tiro di Barbierato respinto da Sacchinelli; l’ultimo sussulto è una punizione di Nizza che Viotti para da vero portiere; dopo tre anni il Sardigliano ottiene subito i tre punti all’esordio e in casa, all’orizzonte c’è la trasferta di Castelletto d’Orba contro il Lerma ma questa volta è una gara incerta, e con quei tre davanti tutto è possibile.

 

QUI SARDIGLIANO: “IL NOSTRO SEGRETO?, LA SPENSIERATEZZA”

Nello spogliatoio si canta e si urla, e in attesa dei protagonisti ecco il diesse Ennio Zunino:” Direi una bella vittoria, questo è un gran bel gruppo, affiatato, che collabora e si aiuta; teniamo sempre conto di un dato, l’età media è bassa, in attacco poi abbiamo due diciasettenni e un ventenne”.

Zunino e la trasferta contro il Lerma: ”Non mi nascondo, vogliamo fare altri punti, loro sono da anni una squadra forte ma noi possiamo fare bene ovunque”.

Andrea Carrante, difensore roccioso, commenta così la sua prima gara con la maglia biancoverde:” Abbiamo sofferto il giusto, abbiamo tenuto bene dietro e poi davanti abbiamo una batteria che segna, ora prepariamoci per Castelletto perché sarà una gara difficile ma non impossibile”.

Luca Marsiglione, una gara gagliarda la sua:” Sai perché giochiamo così bene?; perché siamo spensierati e dovunque andremo cercheremo di imporci con lo spettacolo, la mia intesa con Ursida e Carosiello è ottima ma devo ringraziare il mister che in settimana ci spiega piccoli ma fondamentali segreti”.

Claudio Carosiello, una doppietta per far capire agli avversari chi avranno di fronte:” Vittoria meritata, forse dovevamo far girare piu’ palla a terra, bravo Matteo sul mio primo gol; ai tifosi posso promettere di dare tutto me stesso, ora c’è una gara importante domenica e ci dobbiamo preparare al meglio”.

 

 Sardigliano: Viotti, Ricci, Carrante(Zunino), Gazzaniga, Repetti( Codogno), Marsiglione L.(Barbierato), Bettonte, Margutti (Bariani), Carosiello, Bianco(Mattiello), Ursida M.

 

Sporting 2015: Sacchinelli, Tramarin, Gallo, Scantamburlo (Pepoli), Iavarone(Mino), Galiano, Beretta(Roberto), Cremon (Nizza), Tonizzo (Garofalo S.), Garofalo G., Mobilia

Arbitro: Arfini di Alessandria

Reti: 26, 86 Carosiello, 58 Matteo Ursida

 

GRAZIE AMICO: Viotti: con Ursida e Fodde in tribuna il buon Lorenzo para di tutto; prima nega il gol a Beretta, poi con un riflesso felino devia di piede un tiro di Scantamburlo, fa esultare il comunale di Paderna parando il rigore a Tonizzo e blocca una punizione potente di Nizza; semplicemente grande.

 

IPSE DIXIT: “ A Castelletto d’Orba dobbiamo partire subito forte, devono capire con chi hanno a che fare” (Barbierato Loris)

 

L’EDITORIALE: UN BARCELLONA IN MINIATURA

di Mario Bertuccio

 

Una squadra ben fornita in ogni reparto, una panchina di tutto rispetto ma soprattutto quel trio che è un mix tra velocità, fantasia e concretezza; mister Carlo Alberto Ziliani ha in mano un formidabile gruppo che esalta qualsiasi tifoso; Matteo Ursida, Luca Marsiglione e Claudio Carosiello sono tre folletti imprendibili, che hanno il dribbling nelle vene e questo mi ricorda il Barcellona di qualche anno fa; il paragone potrebbe essere azzardato ma questo trio è giovane e puo’ ancora migliorare; cinquantaquattro anni in tre, ma i complimenti vanno alla società per l’oculata campagna acquisti.

Ci sono anche Codogno e Carrante, il primo è entrato a risultato acquisito, il secondo si è sentito sulla fascia facendosi rispettare; ovviamente la gara contro il Lerma avrà un altro spessore rispetto a quella contro lo Sporting 2015 ma se davanti la qualità è la stessa domenica ci saranno ancora i fuochi d’artificio

 

Mario Bertuccio
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina