Home | Territorio | Francesco Bruzzone: “Caccia, allegerire la domenica”

Il senatore sugli ultimi episodi di cronaca legati agli incidenti durante la caccia

Francesco Bruzzone: “Caccia, allegerire la domenica”

 Francesco Bruzzone, senatore della Lega e Vice Presidente della Commissione Ambiente del Senato, nonché cacciatore molto noto nel nostro territorio, interviene sugli ultimi fatti di cronaca relativi agli incidenti di caccia: “quanto avvenuto ad Apricale è un incidente terribile”, scrive in una nota il senatore, “esprimo vicinanza e cordoglio ai familiari della vittima di un episodio tragico e inconcepibile che amareggia e addolora tutti quanti. Bisogna impegnarsi per ridurre la possibilità di altri incidenti aumentare la preparazione dei cacciatori per questo particolare tipo di caccia, quella al cinghiale, che necessita di maggiori attenzioni”.

La caccia al cinghiale, tra l’altro, è molto diff usa e praticata nel nostro territorio, e negli ultimi anni anche nell’Oltregiogo sono avvenuti diversi incidenti. “Inoltre”, continua Bruzzone, “è necessario alleggerire la domenica (giorno in cui è più alta la presenza di escursionisti, ndr) diluendo maggiormente le giornate di caccia sul martedì e sul venerdì. Dal momento che siamo l’unico Paese UE ad avere due giornate di fermo venatorio, prendendo spunto da quanto avviene all’estero, serve modifi care la norma dello Stato affi nché si possa prevedere la possibilità di utilizzare i due giorni per i cinghialisti, in modo da ‘alleggerire’ la domenica. Sbaglia chi, come certe realtà, cerca di usare un tragico momento per fare propaganda e chiedere l’abolizione di un’attività che non può essere eliminata” conclude Bruzzone, “sarebbe come proporre di abolire le attività sciistiche o motociclistiche quando avvengono incidenti. Servono soluzioni concrete per prevenire episodi pericolosi, senza strumentalizzare a fini politici una tragedia”.

Matteo Serlenga
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina