Home | Sport | Barbierato salva il Sardigliano

Nel posticipo la Serravallese sfiora il colpaccio

Barbierato salva il Sardigliano

 Il galletto, per poco, non finiva arrosto; il posticipo del quarto turno, cari lettori, ha registrato un pareggio tra Serravallese e Sardigliano e se per i locali si tratta del primo punto stagionale per gli ospiti biancoverdi significa perdere contatto con il duo Ovada-Boschese, a quota dodici punti.

Il primo tempo ha visto una partita tatticamente bloccata anche se gli ospiti hanno le occasioni migliori; Matteo Ursida cerca la sesta rete ma questa sera il feeling rimane nell’aria e non si concretizza; ci prova dopo venticinque minuti ma il uo tiro è deviato sul fondo, poi non trova l’impatto vincente su cross di Barbierato, infine calcia sul fondo un altro pallone invitante; lo stesso Barbierato, alla ricerca del primo urlo, trova sulla sua strada l’estremo Marra; la Serravallese si fa pericolosa in una sola occasione ma il diagonale di Tomeo è pericoloso e termina di poco sul fondo.

Si fa male Codogno nelle battute finali del primo tempo, viene rilevato da Margutti che farà coppia con Repetti al centro della difesa; la ripresa si apre con Barbierato che spedisce sul fondo un invito di Matteo Ursida, poi Marra mette in corner un bel tiro di Marsiglione.

Lo 0-0 non si sblocca fino a quando un intervento di Margutti su Dello Monaco viene sanzionato dal signor Daci di Alessandria con un rigore per i locali, dal dischetto va Apicella che spiazza Luca Ursida; il Sardigliano, inaspettatamente in svantaggio, sbanda e Tartaglione, in contropiede, calcia alto il possibile raddoppio; la dura legge del calcio, gol mancato gol subito, arriva tre munti dopo: punizione dal limite dell’area, in posizione defilata, il sinistro di Barbierato è preciso e al tempo stesso dolce e si insacca.

Il Sardigliano, dopo aver rischiato, ora vuole vincere, si creano un paio di mischie in area ma, in pieno recupero, è la Serravallese ad avere il possibile 2-1, il tiro di Notarcola però trova sulla linea fatale Viotti che ricaccia indietro la gioia di Apicella e compagni.

Rispetto alla gara conto il Sale c’è stata una involuzione nel gioco non nelle azioni da rete, questo anche per la rotazione voluta da mister Ziliani; per il derby di domenica prossima con lo Stazzano però occorrerà il miglior Sardigliano, per la Serravallese una buona iniezione di fiducia in vista della trasferta di Ovada.

 

 LOIACONO:” PUNTO MERITATO”; FOSSATI: “POCA CATTIVERIA”

Il pareggio, alla fine, scontenta le due squadre; la Serravallese per sedici minuti ha accarezzato i tre punti, i biancoverdi si staccano dalla vetta.

Ecco arrivare Giuseppe Loiacono, dirigente Serravallese:” Una bella partita, un punto ottenuto contro un ottima squadra, speriamo sia da stimolo in vista della trasferta del “Geirino”; a Ovada andiamo con piu’ fiducia, la squadra in estate è stata rifatta e deve ritrovare i giusti meccanismi”

Il presidente Marco Fossati ammette:” Noi eravamo superiori tecnicamente ma loro in campo ci hanno messo piu’ grinta, se non sei cattivo in ogni gara rischi solo di fare brutte figure; il derby con lo Stazzano?; non servono motivazioni, questo i ragazzi lo sanno”.

Marco Repetti commenta così l’1-1 finale:” Questo pareggio per noi vale come una sconfitta, siamo stati presuntuosi, non meritavamo i tre punti, spero sia una lezione in vista del derby con lo Stazzano”.

Lorenzo Viotti la vede così:” La gara ce la siamo complicata noi, potevamo vincere invece abbiamo dato un punto alla Serravallese, forse l’unico che faranno da qui alla fine; con lo Stazzano dobbiamo avere una diversa mentalità poi dobbiamo cancellare lo 0-3 della scorsa stagione…”

Serravallese: Marra, Giuffrida, Consentino, Passarella(Vecchi), Dell’aira, Vassallo, Notarnicola, Tomeo, Apicella, Tartaglione, Pastore (Piccione)-(Dello Monaco)

Sardigliano: Ursida L., Ricci, Viotti, Repetti, Codogno (Margutti), Zunino, Marsiglione (Carosiello), Bariani(Bianco), Barbierato, Mattiello, Ursida M.

Arbitro: Daci di Alessandria

Reti: 53 Apicella (pen), 69 Barbierato

 

GRAZIE AMICO: VIOTTI: salva i suoi da una sconfitta nel recupero, è l’anima pugnandi del Sardigliano

IPSE DIXIT: “ Se lo Stazzano pensa di venire a Paderna per i tre punti si sbaglia di grosso, comunque le colline intorno al comunale sono belle” (Ricci Cristian)

 

L’EDITORIALE: UN DERBY DI QUALITA’

di Mario Bertuccio

 

Sarà una settimana lunga, lunghissima; il lavoro, gli allenamenti, le tattiche, la voglia di essere migliore dell’avversario; Sardigliano e Stazzano stanno per tornare ad affrontarsi e quest’anno sono i biancoverdi a guardare dall’alto gli “orange”; in trasferta la squadra di mister Crovetto ha però già affrontato Villaromagnano e Boschese, il solo punto ottenuto lontano da casa non deve ingannare; sarà un derby di qualità, con Matteo Ursida che vorrà tornare al gol, con il fratello Luca che vorrà mantenere la porta inviolata nei match casalinghi, con il Sardigliano che non vorrà perdere contatto con la coppia di testa Ovada-Boschese.

Lo Stazzano visto finora non ha certo incantato, vittorie di misura contro Tiger Novi e Audax Orione, qui però sta l’inganno: Bettonte e compagni non devono credere di essere superiori perché sarebbe un errore grave, dall’altra parte Realdini e compagni sognano vittoria e aggancio in classifica.

Ci attendiamo un comunale di Paderna “sold-out”, ci attendiamo spettacolo e forti emozioni, non c’è un pronostico ma la sensazione che le due squadre daranno di tutto per vincerlo, questo derby; e siamo solo alla quinta giornata.

Mario Bertuccio
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina