Home | Sport | Novi Pallavolo, la giusta reazione

Netto successo con l'Opem Parma

Novi Pallavolo, la giusta reazione

 Dalla sconfitta di Ciriè alla vittoria contro Parma sono solo passati sette giorni ma cosa sarà successo in settimana?; quello che possiamo ipotizzare, cari lettori, è che mister Quagliozzi abbia tenuto i suoi a rapporto per una seduta psicoanalitica (è una della tante doti di questo tecnico) e abbia fatto leva sull’orgoglio di una città intera per affrontare a viso aperto una formazione come quella emiliana, data da tutti gli addetti ai lavori come favorita per i primi due posti che valgono l’accesso ai play-off.

Ma noi non siamo qui per ipotizzare, siamo qui per raccontare una serata magica, con un 3-0 (25-20,25-19,25-16) che non lascia scampo a dubbi; sugli scudi Scarrone e Romagnano, sugli scudi anche i tanti, tantissimi muri che hanno tramutato in punti il match; in palleggio Corrozzatto, febbricitante, distribuiva palloni sia ai centrali che alle bande, poi Moro in campo è una garanzia; nel primo set Novi è andata avanti per 18-10, reazione dei ducali ma Novi in gestione; secondo set fotocopia, nel terzo poi Parma si è afflosciata come un ciambellone venuto male, Novi si è portata prima sul 13-7 poi sul 18-9 in un set dal ritmo basso.

I tre punti ottenuti rimettono Novi a centroclassifica, sabato al Palabarbagelata altra sfida importante contro il Volley Parella Torino, vittorioso sul Garlasco; novesi e torinesi si conoscono ormai a memoria, si preannuncia una sfida a viso aperto.

Nel dopogara il primo commento è quello di Enrico Zappavigna, centrale:” Siamo stati bravi in battuta, a muro ed in ricezione, poi abbiamo avuto la giusta pazienza nei cambi palla; direi che è stata la giusta reazione in un momento difficile; non vogliamo fermarci però, contro il Parella per ripeterci, in casa non dobbiamo perdere neanche un punto”.

Matteo Scarrone, banda da urlo:” In settimana ci siamo preparati bene, in tutti i fondamentali siamo stati positivi, c’è stata forse piu’ umiltà rispetto alla gara persa contro il Cerealterra”.

Scarrone poi vede così la sfida contro il Volley parella: “ Possiamo batterli, non siamo inferiori a loro ma occorre la stessa intensità di stasera”.

Mister Salvatore Quagliozzi gongola:” Un bel segnale dopo il debutto negativo, una delle poche gare dove chi è entrato ha avuto numeri positivi; il Volley Parella?; non li battiamo da due anni, sarà una gara avvincente”

Dario Ceva, vicepresidente:” Bella vittoria, ho visto molto bene l’intesa tra Corrozzato e Scarrone, la coppia dei centrali è stata perfetta, molto bene anche i due liberi”.

 Ceva e la sfida di sabato a Novi:” Contro il Parella veniamo da quattro sconfitte consecutive, è ora di invertire la tendenza”.

Ceva e la classifica: “ Io la guardo da dicembre, per adesso è presto”.

Per l’Opem Parma parla il mister, Davide Zenichelli: “ Non siamo mai entrati in partita, siamo rimasti sul bus , forse con l’arrivo in palleggio di Giumelli e in banda di Cordani qualcuno pensava fossimo da quartieri alti ma non è così”.

Lo stesso Zenichelli poi mette in chiaro una cosa:” Fino a gennaio io guardo chi è dietro di noi non chi ci è davanti, il primo obiettivo è la salvezza se poi durante il campionato siamo piu’ bravi..”.

Così in campo: Corrozzatto, Moro, Zappavigna, Capettini, Romagnano, Scarrone, U. Quaglieri (libero); sono entrati Bassanese (2°libero), Bettucchi, Volpara

Classifica: Alba 6, Savigliano 5, S. Anna Torino, Cerealterra 4, Opem Parma, Novi Pallavolo, Cus Genova, Pavic, Volley Parella Torino, Pallavolo Saronno 3, Busseto, Caronno Pertusella Va 2, Garlasco 1, Pro Patria Va 0

 

L’EDITORIALE: IL MAESTRO E LA PANCHINA DI LUSSO

di Mario Bertuccio

Salvatore Quagliozzi è un predestinato; fin dalla stagione 2008/09, quella della retrocessione dalla allora “B2”, era uno dei pochi a lottare e a caricare i compagni; oggi è un tecnico affermato, con doti anche di “saggezza umanistica”; sa ricaricare un gruppo uscito malconcio da una sconfitta netta, sa leggere bene i momenti e sa lanciare i giovani che lo ripagano con partite esemplari, vedi Romagnano, classe 2001.

Contro Parma mister Quagliozzi ha schierato una formazione forte ma con la consapevolezza di avere in panchina praticamente un’altra squadra; avere a disposizione giocatori come Prato, Belzer, Semino, Guido e Bettucchi non è cosa di tutti i giorni; questa, cari lettori, è una “panchina di lusso”, qualcuno come Guido ha anche giocato in “B1”, giocatori abituati a categorie nobili.

A memoria non ricordo una vittoria contro il Volley Parella Torino (forse l’ultima è stata quella del 23 febbraio 2008 a Torino), serve però confermare quanto di buono fatto con Parma e far capire che il k.o. di Ciriè è solo uno scivolone; con questa panchina si puo’.

Mario Bertuccio
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina