Home | Matematica | Password? Password. Ma sarà vero?

Password? Password. Ma sarà vero?

Un po’ di giorni fa la mia attenzione era stata attirata da una notizia, che sinteticamente diceva:

adesso la password più comune è 123456, che ha rimpiazzato password alla testa dell’elenco delle password più usate.

Mi sono subito chiesto: ma come hanno fatto a compilare questa graduatoria? Non saranno certo andati in giro a chiedere: “mi scusi, signore, mi dice quali password usa?”. Né avranno spammato le caselle email di mezzo mondo con la stessa domanda. Non è stato difficile trovare qualcosa: cercando e chiedendo sono stato indirizzato al blog di Attivissimo, dove si poteva trovare qualche dettaglio sulla storia.

In effetti, l’idea era semplice. Visto che di password ne vengono “rubate” a sacchi, la graduatoria era stata compilata da splashdata, una azienda che si occupa proprio di sicurezza delle password, utilizzando questi furti.

Ma c’era un problema. Sul blog si diceva esattamente: splashdata “attinge agli archivi di password rubate”.

Qualcuno condivide la mia perplessità?

Crediti: l’immagine che illustra questo articolo è tratta da Wikipedia Commons
 

PS: osservo, commosso dall’enorme numero di risposte avute alla domanda fatta sopra, che con la storia di Heartbleed, quelli che hanno usato password banali potrebbero avere di che rammaricarsi. Forse anche parecchio.

Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

1 commento

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina