Home | In cielo | Le tre opposizioni

Le tre opposizioni

Un paio di mesi fa ho parlato di Pallade, asteroide la cui osservazione era facilitata dal fatto che si trovasse in opposizione alla Terra. Bene, per chi fosse interessato segnalo che ce ne sono tre interessanti, in vista: Marte, Cerere e Saturno. Tutte nell’arco di poco più di un mese.

Fra tutte, la più significativa è indubbiamente quella di Marte. Che c’è… oggi.

Perché la più significativa? Vediamo se riesco ad argomentare la mia affermazione. Tanto per cominciare, è il pianeta la cui orbita, “esterna” rispetto alla Terra, è la più vicina. Questo significa che la distanza tra Marte e la Terra varia molto di più, in proprorzione, che non per gli altri pianeti esterni. Visto che la distanza minima si ha grosso modo quando i due pianeti sono, appunto, in opposizione, questo momento è di gran lunga il più favorevole per l’osservazione di Marte con un telescopio.

Altra ragione per cui è importante il fatto che sia in opposizione è che Marte è un oggetto celeste la cui osservazione è piuttosto deludente, se non si ha un telescopio abbastanza potente: il suo diametro apparente è troppo piccolo per poter cogliere dettagli della sua superficie con piccoli strumenti. Diventa quindi importante cercare di sfruttare i momenti più favorevoli per la sua osservazione.

Si riescono a cogliere più dettagli che non in altri momenti. Anche dettagli che… non esistono. Chi sta leggendo avrà già capito a cosa mi riferisco: ai canali di Marte! “Visti” da Schiaparelli in occasione, guarda caso, di una opposizione di Marte. Per la precisione, si trattava di una “grande opposizione“, il che significa che la distanza di Marte era particolarmente ridotta.

Quanto a Cerere, oltre a ricordare che è stato il primo asteroide ad essere scoperto (1° gennaio 1801, da Piazzi), vale la pena menzionare rapidamente che è stato definito, collo svolgersi del tempo: pianeta, asteroide, pianeta nano… Per l’osservazione di Cerere, vale quanto detto un paio di mesi fa per Pallade, incluso il suggerimento di usare il software gratuito Stellarium (o equivalente). Cerere si troverà in opposizione il 15 maggio. Tra l’altro, il 13 maggio pure l’asteroide Vesta si troverà in opposizione, per cui si ha l’occasione di rintracciare (magari con l’aiuto di un binocolo) un paio di oggetti interessanti nella volta celeste.

Infine, Saturno! Bel pianeta da osservare, anche con piccolo telescopi. Ma avrò occasione di parlarne in maggior dettaglio, visto che la Bellaria è sede di uno degli avvenimenti “occhi su Saturno“, il 10 maggio prossimo.

Crediti: l’immagine che illustra questo articolo è tratta dal blog di AstroPerinaldo

PS (13 aprile): Cartina del cielo che mostra le posizioni di Cerere, Vesta e Marte in questi giorni! Cliccare qui

PS (17 aprile): Un bell’articolo sulla pagina web di Coelum, per chi voglia provare ad osservare Marte, in questi giorni.

Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

1 commento

  1. Fioravante Patrone

    Aggiungo un link a un interessante post a cura dell’Osservatorio di Perinaldo.
    Sono disegni di Marte fatti nientepopòdimenoche da G.D. Cassini:
    http://www.astroperinaldo.it/blog/2014/cassini-marte/

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina