Home | Cavalli | Il grande sepolcro imbiancato: lo Stato Italiano

Il grande sepolcro imbiancato: lo Stato Italiano

Il fumo uccide”. “Non cadere nel turbine del gioco d’azzardo!”. “Proibite la prostituzione”. “Multate i clienti delle prostitute”. “Bevi responsabilmente!”. Chi guida non deve bere”. “la droga uccide”. Questi sono alcuni degli slogan molti dei quali, come quello sul fumo, riportati addirittura sui prodotti in vendita e questi prodotti come appunto le sigarette, i gratta e vinci ed anche gli alcolici sono addirittura prodotti dallo stessi Stato che poi, praticamente li vieta, oppure li tassa con le accise. Perché dire ai propri cittadini che il fumo uccide e nello stesso tempo venderglielo? È semplice: perché il vizio è insito nell’uomo e sui vizi è facile guadagnare anche con quell’indotto che su di esso si potrebbe generare.

 

Ad esempio: io ti vendo le sigarette e paghi. Tu ti riduci i polmoni come due camini di una stufa a legna. Ti fai ricoverare in un centro di disintossicazione e paghi. poi ti iscrivi ad una associazione per il recupero dei tabagisti, dove c’è una Onlus sovvenzionata dallo Stato e paghi.

download

 

Lì magari per dimenticare il vizio del fumo incominci a bere e diventi alcolizzato (che bella la par condicio!!!). E allora ti riduci il fegato come una pietra che più dura non si può. Prima di arrivare al coma etilico ti rivolgi ad un altro centro di recupero, il quale ti cura e paghi. E poi ti assegnano ad un’altra Onlus dove ti fanno dimenticare il vizietto del bere e paghi.

 bere

Ma per farti scappare il vizio del bere ti imbottisce di tranquillanti. Vai in farmacia e paghi. Ma i tranquillanti costano di più della droga e allora, da buon risparmiatore, cominci a drogarti da quello spacciatore che spaccia in pieno giorno nel viale vicino alla Stazione sotto gli occhi di tutti, mentre ad una vecchietta viene fatta la multa perché è passata con il giallo. Vieni ricoverato per overdose al Pronto Soccorso e paghi. Lì ti assegnano ad un altro centro per il recupero dei tossicodipendenti e paghi. Una volta dimesso vai in un’altra Onlus per il reinserimento degli ex tossici nella società.

cocaina_vignetta

 

Ma tu ormai sei stufo di farti “recuperare” e per passare il tempo inizi a comprare dei gratta e vinci, e gratta di qui e gratta di là, diventi un rapinatore per poterne “grattare” degli altri, facendo guadagnare lo Stato, che ti vende i gratta e vinci ma che ti mette in galera per aver rubato per avere i suoi gratta e vinci. In galera ci stai un giorno, perché non sanno dove metterti, ti rispediscono nella società civile ma ti assegnano ad un centro di recupero per ex carcerati e indovina? Paghi. Poi ti assegnano ad una Onlus per il re-re-re-reinserimento nella società e paghi.

 Altan-Elections

Ma ti senti solo e allora alla sera trovi una bella ragazza appoggiata ad un lampione e lì…paghi. Ma non fai in tempo a consumare che arriva una volante che ti fa la multa. E paghi. Ti assegnano ad un centro di recupero per erotomani e paghi. E poi ti affidano ad una Onlus per il re-re-re-re-re-re inserimento nella società.

images

 

Ma non sai cosa fare e allora inizi a fumarti una sigaretta: “Tanto per passare il tempo”.

 

Ma non sarebbe meglio se lo Stato non producesse sigarette, alcol, gratta e vinci, legalizzasse la prostituzione e controllasse lo spaccio di droga e così via. Cioè fosse uno Stato veramente autorevole, senza lucrare i propri vizi.

 

 vignetta007

Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina