Home | In cielo | Non basta l’abilità per essere grandi artisti

Non basta l’abilità per essere grandi artisti

E poi ti sei ritrovato in università a studiare fotografia, proprio come qualche anno prima studiavi matematica e fisica. Perché la passione, da sola, non basta per diventare artista o scienziato. Bisogna prima imparare il “mestiere”, quello vero, quello per la cui formazione sacrificherai tempo e risorse, per cui talvolta sputerai sudore e sangue, e per la quale rinuncerai a tutto il resto. E il bello è arrivare ogni volta ad un nuovo traguardo e scoprire – di nuovo con serena meraviglia – che ancora lungo è il cammino da percorre. Poiché vi sarà sempre da imparare, da sperimentare, da realizzare. E allora, nel contemplare l’infinita battaglia, comprenderai che l’umiltà non è solo un modo di dire.
Per questo provo grande tristezza quando sento affermare: “mi basta l’abilità per essere un grande”. Fosse così semplice! Per non parlare poi dei lavori di costoro, che definire mediocri è offendere i veri mediocri. Prima bisogna imparare le regole artistiche del mestiere; poi, una volta imparate, le si potranno infrangere.
Concludo con un’ultima considerazione: un esempio. Tagliare una tela è cosa semplice, persino assurdamente banale: lo può fare un bambino di pochi anni. Ma quando Lucio Fontana arriva a tagliare le sue tele non lo fa così a caso. Dietro vi è una complessa filosofia, una recherche artistica di tutto rispetto. Certo, “lo potevi fare anche tu!”, ma avresti saputo spiegare al mondo il perché?…

Claudio Passeri

Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina