Home | In cielo | Una semplice testimonianza…

Una semplice testimonianza…

DSC_9152-taglio-2

Durante un’intervista…

“Caro Claudio, non saprei dirti cos’è l’amore. Sai, io non ho fatto le scuole alte: non sono molto brava a parlare. Però, anche se non sono in grado di dirlo, penso di averlo vissuto, almeno finchè mio marito non è salito al cielo.
Non so bene cosa fosse quel legame, ma io con lui stavo bene, mi sentivo, come dire?, completa… Sai, a volte litigavamo; e certe volte”, sorride mentre si asciuga alcune lacrime che non riesce a trattenere, “litigavamo molto animatamente, ma alla sera tornavamo sempre a fare pace. Io gli ho perdonato molte cose, così come lui ha perdonato molti miei difetti. Eppure, nonostante tutte le difficoltà incontrate – la guerra, la fame, i soldi che non c’erano, la famiglia da tirare su – non abbiamo mai smesso di sperare; e ogni giorno sapevamo che dovevamo rimboccarci le maniche ed andare avanti.
Ma l’amore io l’ho vissuto nelle piccole cose, che apprezzi poi con il tempo. Era la tavola che gli lasciavo sempre apparecchiata quando tornava dal lavoro; era l’attesa, la sera, di vederlo rientrare; era il bicchiere d’acqua e la medicina che mi lasciava sul tavolo la mattina; era il suo borbottio di quando fuori pioveva.
Ora, quando al mattino vedo la tavola vuota, e il silenzio che è ovunque in casa, capisco come fossero importanti anche i più piccoli gesti.”

Questa non è una citazione presa da un libro, non è la solita storiella scopiazzata velocemente da qualche parte, ma è il racconto vero che mi ha donato una ragazza d’altri tempi in un assolato pomeriggio d’autunno.
Io non so cosa sia l’amore – il vero amore – ma penso che questa testimonianza lo riveli chiaramente.

Claudio Passeri

Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina