StraNovi bagnata ma fortunata… perché c’erano i migliori!!!

StraNovi bagnata ma fortunata… perché c’erano i migliori!!!

Novi Ligure – La 38° StraNovi, che si è disputata ieri 17 maggio per le vie del Centro storico, – ha dovuto fare i conti con la pioggia battente che ha afflitto Novi per tutto il pomeriggio riducendo drasticamente la partecipazione degli appassionati che avevano acquistato le magliette dedicate all’evento.

Approssimativamente non più di 3-400 i coraggiosi che hanno sfidato la pioggia per misurarsi sui 4,5 km del percorso cittadino: i più veloci sono stati Diego Scabbio, Valerio Ottoboni e Diego Picollo al maschile, mentre tra le ragazze Claudia Marchisa ha preceduto Giulia Legena ed Annalisa Mazzarello.

Le premiazioni hanno riguardato i gruppi più numerosi: il Trofeo Chaves è stato assegnato al Liceo Amaldi mentre il Trofeo FIDAS (che premiava il gruppo più numeroso non scolastico) è andato alla Onlus I.R.I.S. alla quale andrà anche la donazione che Atletica Novese annualmente elargisce in occasione della StraNovi.

Sono stati anche premiati nell’ordine i seguenti gruppi:

  • Istituto Comprensivo 1,
  • Novi Pallavolo,
  • Quartiere G3,
  • Forza e Virtù,
  • Basket Serravalle,
  • I Cinghiali MTB,
  • Istituto Ciampini -Boccardo,
  • Bodrato Cioccolato,
  • I Campionissimi,
  • Scuba Passion Tribe,
  • Novi Hochey,
  • Elementari Martiri, I Pulcini del Ballo.

La StraNovi, comunque, nonostante il maltempo è uscita lo stesso vincitrice perché anche quest’anno ha saputo onorare il suo spirito originario.

La StraNovi infatti, nata nel 1981, aveva come scopo quello di riunire in un’unica manifestazione, tutte le associazioni di Novi e del suo circondario in una grande festa sportiva e di tempo libero con unito il Gran premio di Fine anno scolastico.

Cosa appunto che si è rinnovata anche con l’odierna edizione e per questo i nostri complimenti all’Atletica novese che ha raccolto con onore lo Scettro dell’organizzazione di questo evento ormai entrato nella storia locale.

Gian Battista Cassulo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *