Beigua Bikes, un nuovo modo di scoprire il territorio

Beigua Bikes, un nuovo modo di scoprire il territorio

In questo preciso momento storico, dove si sente sempre di più l’esigenza di difendere l’ambiente e di promuovere il turismo sostenibile, un paese dell’entroterra come Sassello, naturalmente ricco di natura e di bellezze paesaggistiche, possiede già un grande potenziale per attirare un flusso turistico giovane e sportivo, diverso da quello “mordi e fuggi” del motociclista del weekend, e soprattutto a impatto zero: ne è convinto Jefferson De Souza, ideatore, insieme a Michele Gabino, di Beigua Bikes, il primo noleggio di biciclette elettriche sul nostro territorio.

Una passione, quella per la mountain bike, che condivide insieme ad un gruppo di amici, con i quali si dedica al recupero e alla pulizia dei sentieri e dei percorsi: “in questi anni io e i miei amici abbiamo preparato ben 36 chilometri di sentieri”, ci racconta Jefferson, “abbiamo pulito i sentieri vecchi e tracciato quelli nuovi, in particolare quelli nei pressi della foresta della Deiva, che adesso si possono trovare sulla applicazione per cellulari trail forks divisi in lunghezza e difficoltà, a disposizione di tutti”.

Un modo quindi per promuovere e far conoscere il territorio di Sassello a tutti gli appassionati di questo sport, che, in altre realtà, conta tantissimi praticanti: “l’idea è stata quella di creare un punto base per tutti gli amanti della mountain bike: fino ad oggi, infatti, per affittare una e-bike era necessario andare in riviera” spiega Jefferson, “noi inizieremo con sei e-bike da enduro, con una batteria dalla durata di 80 chilometri, che consentirà a tutti di poter esplorare i dintorni in tutta tranquillità e comodità.

Punto di forza per il progetto è la collaborazione con Beigua Docks, dove si troveranno gli spazi di beigua bikes: “quando i lavori saranno terminati, grazie alla collaborazione con Beigua Docks, forniremo anche una piccola ciclo-officina, lo spazio per il lavaggio delle bici, lo spogliatoio con docce e bagni” ci racconta Jefferson. “il noleggio è aperto dal 3 giugno, mentre l’inaugurazione ufficiale si terrà a fine mese proprio in concomitanza con la fine dei lavori di Beigua Docks. Ci potete trovare anche su Facebook e Instagram: la nostra idea è di usare le stories per far vedere il meteo in tempo reale a chi vuole salire a Sassello”.


Dopo l’intervista, abbiamo provato una e-bikes, un modello enduro elettrico con tre velocità: eco, trail e boost, inseribili con una levetta vicino alla mano sinistra sul manubrio, e abbiamo deciso di fare un breve percorso dal Beigua Docks fino al castello Bellavista, nella foresta della Deiva. Appena partiti, abbiamo inserito la modalità eco e la sensazione è stata quella di avere una pedalata assistita che seguiva la nostra velocità, ottima per il primo tratto stradale. Siamo andati verso l’ingresso della foresta della Deiva, dove inizia lo sterrato, e abbiamo quindi inserito la modalità trail, adatta per i terreni sconnessi. Proseguendo, abbiamo iniziato la salita, perciò abbiamo provato la modalità boost, che ci ha dato la spinta necessaria per raggiungere la nostra meta: in una decina di minuti, infatti, avevamo già raggiunto il castello Bellavista. Per tornare a Beigua Docks, abbiamo spento il motore elettrico e abbiamo guidato la nostra e-bike in discesa come una normale mountain bike.

One Reply to “Beigua Bikes, un nuovo modo di scoprire il territorio”

  1. Complimenti,ho gia’avuto il piacere di girare nei nuovi sentieri della Deiva,volevo sapere se farete un raduno aperto a tutti per girare con voi e scoprire i nuovi sentieri grazie ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *