LANTERO FA IL PUNTO SUL FUTURO DI OVADA

LANTERO FA IL PUNTO SUL FUTURO DI OVADA

Interpellato ai nostri microfoni durante il Sit In di ieri, mercoledì 19 giugno 2019, il neo confermato sindaco di Ovada, Paolo Lantero, fa il punto sul futuro della sua città, a partire dal territorio ad essa circostante e naturalmente da un potenziamento dei collegamenti sia stradali come ferroviari, in primo luogo verso Genova e il sistema dei porti liguri.

Ecco l’intervista raccolta dal nostro corrispondente, Giacomo Piombo, che andrà in onda anche su TeleMasone e che verrà riproposta sulle pagine de “l’inchiostro fresco” in via di stampa.

Era presente al Sit In anche Pier Sandro Cassulo, esponente e candidato sindaco per la lista “Ovada Viva“, che, da noi interpellato, ha detto che con il suo gruppo formato da Tina Boccaccio, Angelo Priarolo e Fabio Forno, farà in Consiglio comunale una opposizione “realistica“.

Visti anche, confusi tra i pendolari del Sit In, anche l’altro candidato sindaco per il M5S, Mauro Lanzoni e la sempre molta attiva Silvia Gambino, già candidata per la regione Piemonte dal M5S.,

Gian Battista Cassulo

LANTERO FA IL PUNTO SUL FUTURO DI OVADA

LANTERO FA IL PUNTO SUL FUTURO DI OVADAInterpellato ai nostri microfoni durante il Sit In di ieri, mercoledì 19 giugno 2019, il neo confermato sindaco di Ovada, Paolo Lantero, fa il punto sul futuro della sua città, a partire dal territorio ad essa circostante e naturalmente da un potenziamento dei collegamenti sia stradali come ferroviari, in primo luogo verso Genova e il sistema dei porti liguri.Ecco l'intervista raccolta dal nostro corrispondente, Giacomo Piombo, che andrà in onda anche su TeleMasone e che verrà riproposta sulle pagine de "l'inchiostro fresco" in via di stampa.Era presente al Sit In anche Pier Sandro Cassulo, esponente e candidato sindaco per la lista "Ovada Viva", che, da noi interpellato, ha detto che con il suo gruppo formato da Tina Boccaccio, Angelo Priarolo e Fabio Forno, farà in Consiglio comunale una opposizione "realistica".Visti anche, confusi tra i pendolari del Sit In, anche l'altro candidato sindaco per il M5S, Mauro Lanzoni e la sempre molta attiva Silvia Gambino, già candidata per la regione Piemonte dal M5S., Gian Battista Cassulo

Pubblicato da L'inchiostro fresco La voce di Rondinaria e dell'Oltregiogo su Mercoledì 19 giugno 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *