Tag: Genny Notarianni

“Il Paese che vorrei”: parte con Cia Alessandria il progetto nazionale

“Il Paese che vorrei”: parte con Cia Alessandria il progetto nazionale

Tavoli di lavoro con ospiti e autorità per costruire il futuro

Parte con la Cia di Alessandria il roadshow di Cia-Agricoltori Italiani per presentare, attraverso un viaggio in tappe nelle aree interne, il progetto di riforma, in cinque mosse, “Il Paese che vogliamo”.

L’incontro interregionale Liguria-Piemonte si svolgerà il 2 settembre a Sassello (Savona) e proseguirà a Benevento, Castelsantangelo sul Nera e nei luoghi colpiti dal sisma in Abruzzo.

L’iniziativa, lanciata da Cia nell’ultima assemblea nazionale, richiama l’attenzione sulle azioni ritenute non più rinviabili e necessarie all’Italia: interventi di manutenzione delle infrastrutture, politiche di governo del territorio, sviluppo di filiere, nuovi sistemi di gestione della fauna selvatica, coesione istituzioni-enti locali per il rilancio delle aree interne in Europa.

Spiega il presidente provinciale Cia Alessandria, Gian Piero Ameglio: “L’incontro è strutturato su Tavoli tematici incentrati sui focus dei cinque punti di riforma del Paese secondo Cia. Abbiamo coinvolto le rappresentanze istituzionali protagoniste a livello territoriale per attivare un confronto costruttivo a più voci che vada al di là degli obiettivi formali”.

Sono stati invitati a prendere parte ai lavori, per quanto riguarda la provincia di Alessandria: Gianmarco Bisio – GAL Borba, Marco Lanza – Comune Ovada, Simona Gallo – CCIAA AL, Gianfranco Baldi – presidente Provincia, Dino Bianchi – presidente Parco Appennino, Francesco Ivaldi– InChiaro Acqui Terme, Marco Guerrini – sindaco Carrega Ligure, Ottavio Rube – sindaco Costa Vescovato e coop. Valli Unite, Francesco Bove – presidente Parco Fluviale del Po, Alessandro Arioli – Agronomo, Maurizio Carucci – agricoltore, le aziende agricole Naclerio, Pastorino, Morena Bruno – Federcaccia, Dario Zocco – direttore Parco Fluviale del Po, Claudio Isola – sindaco di Merana, l’imprenditore Fausto Ivaldi, Mario Arosio – presidente Enoteca Regionale Ovada, Nani Giampiero – esperto del Territorio, Bruno Lulani – Giuso SpA, i dirigenti Cia Daniela Ferrando e Domenico Biglieri.

A coordinare due dei cinque Tavoli di lavoro saranno la vicedirettrice Cia Alessandria, Cinzia Cottali (Filiere a vocazione territoriale) e il referente di ufficio Cia Ovada, Paolo Barbieri (Governo del Territorio, Enti locali, Politiche europee).

Chiuderà i lavori il presidente nazionale Cia, Dino Scanavino.

Conclude il direttore Cia, Paolo Viarenghi: “Tra gli obiettivi che Cia si pone c’è anche favorire la nascita di reti d’impresa territoriali, nonché accelerare il piano di intervento sulla questione fauna selvatica, che ha assunto una dimensione insostenibile anche in termini di sicurezza nazionale e i cui danni accertati al settore agricolo ammontano ormai a 50-60 milioni di euro l’anno. Occorre, quindi, spingere la riforma radicale della legge 157/62 in materia, partendo dalla proposta presentata da Cia alle Istituzioni. Infine, se ben orientate, anche le risorse europee con la nuova Pac potranno sostenere il rilancio delle economie locali, mettendo assieme Fondi strutturali, incentivi e programmi di sviluppo territoriale”.

Genny Notarianni

INFO:

Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia – Agricoltori Italiani Alessandria Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria

Tel 0131 1961339 | Fax  0131 41361 | Mobile  345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it

Rinnovati i vertici dell’Organizzazione alessandrina: Paolo Viarenghi nuovo direttore “Cia Alessandria”

Rinnovati i vertici dell’Organizzazione alessandrina: Paolo Viarenghi nuovo direttore “Cia Alessandria”

Cambio al vertice di Cia Alessandria: Paolo Viarenghi è il nuovo Direttore provinciale e subentra a Carlo Ricagni.

Nato a Valenza nel 1978, Viarenghi ha avviato la carriera in Cia all’età di soli 19 anni occupandosi del settore fiscale, di cui ha in seguito assunto il coordinamento. Dopo alcuni anni di esperienza in Organizzazione ha maturato competenza in ambito fiscale, legislativo, gestionale; è stato nominato responsabile dell’Ufficio Politiche del Lavoro, quindi si è aggiunta la responsabilità del comparto Fiscale della provincia Cia. Dal 2017 responsabile di Area, quindi Direttore di Area vasta (Alessandria – Casale Monferrato), in venti anni di attività in Cia ha ricoperto ruoli di responsabilità anche nell’Agia – Associazione Giovani Imprenditori Agricoli. Pilota amatore di moto da corsa, coniugato, socio di alcune imprese agricole del territorio, ha grande passione per i trattori e la meccanizzazione agricola.

Il mandato del direttore segue quello quinquennale del Presidente dell’Organizzazione (Gian Piero Ameglio attualmente), rinnovabile.

È mia intenzione confermare il periodo di crescita della nostra Organizzazione, in particolare per i servizi dedicati alle Imprese e per la formazione del personale, sempre più specializzata, in quanto le nostre aziende, in continua evoluzione, richiedono un’assistenza specifica e puntuale. Infine, assumo il testimone da Ricagni, che ringrazio in quanto mi lascia un’Organizzazione in ottima salute e che continuerà il suo impegno in Cia per mantenere la sua professionalità all’interno di Cia”, commenta Viarenghi al suo insediamento.

Sua vice sarà Cinzia Cottali (nella foto in alto con Paolo Viarenghi), finora direttrice di Area vasta (Tortona, Novi Ligure, Acqui Terme, Ovada).

Commenta Carlo Ricagni, direttore uscente: “Il rinnovo dei ruoli apicali Cia Alessandria valorizza la figura di professionisti che, seppur di lunga esperienza all’interno dell’Organizzazione, compongono un organico giovane di età. Queste professionalità sono cresciute all’interno dell’Organizzazione e hanno grandi stimoli per affrontare le sfide che attendono il mondo agricolo. Sono certo che a questo primo importante successo, per Paolo e Cinzia, seguirà una carriera piena di soddisfazioni”.

Genny Notarianni

Nella Foto da sinistra: Carlo Recagni, Gian Paolo Ameglio, Cinzia Cottali e Paolo Viarenghi