Tag: Giacomo piombo

Un’importante iniziativa in memoria di Don Gallo

Un’importante iniziativa in memoria di Don Gallo

Campo Ligure: si svolgerà alle 20.30 di oggi, martedì 16 aprile, presso la sala polivalente di Via Convento 8, un evento intitolato “Nessuno si libera da solo, Nessuno libera un altro, Ci si libera tutti insieme”.

Si tratta di un’iniziativa propedeutica alla prossima ricorrenza del 25 aprile, dedicata alla memoria di Don Andrea Gallo, prete di strada e partigiano nato a Campo Ligure, fondatore della comunità di San Benedetto al Porto di Genova, il quale ha dedicato la propria vita, seguendo fin da giovane l’esempio del fratello Dino, comandante di una formazione partigiana, impegnandosi strenuamente per l’ottenimento dell’integrazione e il riconoscimento dei diritti fondamentali.

Il programma prevede il saluto del Sindaco di Campo Ligure Andrea Pastorino, a cui seguiranno poi gli interventi del presidente dell’ANPI genovese, Massimo Bisca, Cecilia Strada, ex presidente di Emergency, Stefano Kovac, presidente di ARCI Genova e dell’avvocato Waldemaro Flick.

Prima di loro arriveranno le parole di Dori Ghezzi, moglie di Fabrizio De André, il cantautore genovese, scomparso 20 anni fa, che con Don Gallo condivideva non soltanto gli ideali ma anche una profonda amicizia. La manifestazione sarà inoltre seguita e moderata da Donatella Alfonso, giornalista e scrittrice genovese.

All’incontro pubblico sarà presente anche il Segretario Generale della Cgil Maurizio Landini che anche negli anni scorsi ha sempre presenziato a questo evento in memoria di Don Andrea Gallo che, va ricordato, riposa proprio nel cimitero del piccolo borgo della Valle Stura.

Il cimitero di Campo Ligure
Rossiglione vi aspetta per il ponte del 25 aprile con tre appuntamenti imperdibili all’interno della manifestazione EXPONIAMOCI

Rossiglione vi aspetta per il ponte del 25 aprile con tre appuntamenti imperdibili all’interno della manifestazione EXPONIAMOCI

Saranno tre giorni intensi per Rossiglione che ancora una volta organizza nell’area expo una serie di eventi che potranno accontentare i gusti di tutti.

Il 25 aprile Exponiamoci proporrà la mostra scambio di collezionismo e modellismo, organizzata in collaborazione con il Museo Passatempo di Rossiglione, il 26 Aprile dalle 18 alle 21,30 si potrà assistere ad un’esibizione della scuola di ballo Mambo Rico di Ovada a cui seguirà la serata danzante con balli caraibici a cui tutti potranno partecipare.  Alle ore 22, in collaborazione con i ragazzi del Noise Events, si esibiranno alcuni Gruppi Rock formati da giovani artisti, i The Corks – Rock cover anni ’70, Le Sbarbine – Rock Cover (un gruppo tutto al femminile), Wilson Project – Prog Originale e i No Regrets – Rock originale.

All’interno dell’area expo verrà allestito un ristorante ed un punto ristoro dove saranno serviti panini e birra.

 L’evento del 27 aprile sarà invece totalmente dedicato ai giovanissimi con la Noise Night, con cui i ragazzi del Noise Events offriranno una lunga serata di divertimento.

Per quanto riguarda la mostra scambio di collezionismo e modellismo è previsto l’orario di apertura dalle 10 alle 18 con ingresso gratuito. All’interno della ex ferriera, dove la mostra sarà ospitata, i collezionisti e modellisti esporranno i loro pezzi da collezione e le loro opere che potranno essere ammirate e scambiate.

Nel contesto della manifestazione sono previste anche iniziative collaterali per famiglie, quali il 1° TROFEO ROSSIGLIONE DI CICLOTAPPO, organizzato dalla Federazione Italiana Giuoco CicloTappo  ovvero una serie di prove dimostrative seguite da gare aperte a tutti che si disputeranno su una pista sintetica per far riscoprire lo storico gioco popolare dei tempi passati che si praticava in strada utilizzando le grette, che tolte con cura dalle bottiglie delle bibite venivano personalizzate con le foto dei beniamini del ciclismo ritagliate dalla carta stampata.
Sarà anche possibile assistere ad esibizioni di modelli fuoristrada radiocomandati curate da P8 TEK e sarà funzionate il ristorante a partire dalle ore 12. La manifestazione è organizzata dal Gruppo Operatori Economici Rossiglione 2000, curata dal Museo  , in collaborazione con AICAM e con il patrocinio del Comune di Rossiglione ed è possibile avere informazioni chiamando il numero 3428322843 o inviando mail a exponiamocirossiglione@gmail.com

L’enduro regionale sbarca in Valle Stura

L’enduro regionale sbarca in Valle Stura

C’è fermento in Valle Stura tra gli appassionati di fuoristrada a due ruote per l’avvicinarsi di un importante appuntamento con la regolarità. Il locale motoclub Valli del Sol si è impegnato per far si che il nostro territorio potesse finalmente essere teatro di un evento motociclistico che regalerà ai paesi della vallata la visibilità che mancava. Sabato 11 a Tiglieto, presso il centro sportivo di Badia, verrà allestita un’area attrezzata per ospitare i paddok dei piloti partecipanti ai quali sarà concessa l’ispezione del percorso di gara che potranno effettuare a piedi, mentre le moto saranno ospitate nel parco chiuso.
 Domenica 12 maggio prenderà il via la 3a prova del Campionato Regionale Ligure di Enduro che si svolgerà su un percorso di circa 40 Km, tracciato tra i Comuni di Rossiglione e Tiglieto, da percorrere tre volte. Per ciascuno dei tre giri, che durerà all’incirca due ore, sono previste due prove speciali distinte, un fettucciato e una prova in linea. Nel frattempo impagabili volontari si stanno prodigando per restituire la percorribilità ai sentieri che attraversano i boschi nelle zone interessate resi impraticabili dagli alberi abbattuti dal gelo e dalle intemperie degli inverni di questi ultimi anni.

Ricordando che le prime due prove si sono disputate il 3 marzo a Pogli (Sv) organizzata dal MC Alassio e il 28 apile a Vado Ligure (Sv) organizzata dal MC Segno invitiamo i nostri lettori a non perdere questa occasione unica per vivere l’emozione di questo bellissimo sport che fino agli anni 80 si chiamava regolarità.

Ennesima disavventura per i pendolari della linea Genova Brignole – Acqui Terme

Ennesima disavventura per i pendolari della linea Genova Brignole – Acqui Terme

Ancora una volta i pendolari della linea Genova Brignole – Acqui Terme hanno vissuto un disagio. Il treno regionale numero 6062, in partenza alle ore 13.12 dalla stazione di Genova Brignole, è rimasto fermo per circa 2 ore nella stazione di Genova Sampierdarena a causa di un guasto verificatosi nelle immediate adiacenze della stazione di Genova Borzoli. Nessuna informazione certa su quello che stava accadendo è stata fornita ai passeggeri del convoglio che non sapevano cosa e come fare per poter tornare a casa. Anche i regionali dell’ora successiva, sia in andata che in ritorno, hanno subito pesanti conseguenze fino ad essere addirittura soppressi. Nella malasorte, nonostante quella che è sembrata un’interminabile attesa, la situazione è stata risolta facendo tirare un sospiro di sollievo ai numerosi viaggiatori che erano già rassegnati ad una ben più lunga fermata “fuori programma”. Ciò che si è verificato oggi insegna sempre di più quanto sia importante e necessaria la manutenzione lungo tutta la tratta ferroviaria.

Valle Stura: parte da Masone la primavera delle Confraternite all’insegna della solidarietà e della conservazione di antiche tradizioni.

Valle Stura: parte da Masone la primavera delle Confraternite all’insegna della solidarietà e della conservazione di antiche tradizioni.

La Valle Stura è nota per le numerose associazioni che operano nei vari paesi nei più disparati contesti e come di consueto con l’inizio della primavera iniziano a diffondere i programmi degli eventi e manifestazioni che animeranno le comunità insistenti sul territorio.

Anche la Confraternita di Masone ha comunicato i suoi programmi che per questo mese di aprile riguardano diverse attività di interesse collettivo.

Il primo è previsto per le giornate del 6 e del 7 aprile, in occasione della domenica cosiddetta “delle Anime”: in questa occasione alle S.S. Messe vengono ricordate, come suggerisce il nome, le anime del Purgatorio e quelle abbandonate. Sabato 6 aprile, alle ore 9,15, sarà inoltre recitato l’Ufficio dei defunti. Come previsto dalla tradizione tutte le offerte raccolte in questa circostanza verranno destinate alla celebrazione dei suffragi per le anime.

In memoria del Confratello Armando Pastorino, giardiniere di professione e ortolano per passione, verrà allestita domenica 7 aprile una mostra-scambio, all’interno della quale tutti gli appassionati della cultura rurale potranno conoscere e barattare semenze, piante antiche, frutta e lieviti. Si tratta senza dubbio di un’occasione unica in linea con l’attuale tendenza, sempre più diffusa, a riscoprire le antiche tradizioni agricole che contribuiscono ad alimentare lo sviluppo della cosiddetta catena “bio”.

Sempre in questa giornata verranno svolte le prove dei tradizionali “cristezanti”, una sorta di allenamento in vista delle processioni estive, per i bambini sarà invece possibile avvicinarsi a questa antica tradizione provando a portare il “Cristo Piccolo” sotto l’attenta guida dei confratelli.

L’8 aprile inizierà invece una raccolta alimentare destinata all’aiuto delle famiglie in difficoltà. Oltre alla confraternita masonese vi prenderanno parte anche quelle dei vicini comuni di Campo Ligure e Rossiglione su invito del nuovo parroco, don Aldo Badano, in ausilio alla Caritas della Valle Stura.

I generi alimentari raccolti verranno depositati presso un locale appositamente adibito dell’oratorio parrocchiale di Campo Ligure. Chiunque voglia partecipare potrà farlo consegnando la propria offerta di prodotti commestibili, purché a lunga scadenza, direttamente ai confratelli fino al 22 aprile. L’ultima, ma non per questo meno importante, iniziativa organizzata dalla confraternita di Masone si rivolge a tutti gli appassionati di orti e agricoltura: si tratta di “Un solco di patate in più” dove chi voglia contribuire potrà, partendo dalla semina, curare e coltivare una parte supplementare di patate da donare a coloro che necessitano di sostegno. Il raccolto potrà essere conferito presso l’Oratorio della Natività di Maria Santissima fino alla fine della stagione estiva.

Ultra del Turchino: prossima al via l’edizione 2019

Ultra del Turchino: prossima al via l’edizione 2019

Dopo il successo della prima edizione gli organizzatori danno appuntamento a tutti gli appassionati alla seconda edizione.

È prevista per domenica 24 marzo la partenza della “Ultra del Turchino”, la corsa di 50km giunta alla sua seconda edizione dopo il successo ottenuto lo scorso 2018. L’evento prevede il ritrovo dei partecipanti alle 22,30 di sabato 23 di fronte alla gelateria Lung’Orba, ad Ovada, cittadina dalla quale partirà la corsa che si articolerà su un tracciato che terminerà a Genova, all’interno del Giardino Caduti Partigiani Voltresi. Il tempo totale per la percorrenza è stimato in 9 ore.

La “Ultra del Turchino” è una gara particolare, in quanto viene svolta in notturna: in questo modo i partecipanti possono ammirare la bellezza e l’incanto dell’entroterra illuminato unicamente dai raggi della Luna.

La prova è di tipo non competitivo, pertanto le strade rimarranno aperte al traffico. I concorrenti dovranno perciò rispettare a pieno il codice della strada ed essere muniti di materiale catarifrangente per le braccia e giubbotto riflettente ad alta visibilità, oltre che di luce frontale e posteriore, in modo tale da poter essere avvistati in tutta sicurezza da eventuali automobilisti. Lungo il percorso saranno presenti anche i commissari di corsa che dovranno verificare il pieno rispetto del regolamento da parte dei corridori ed effettuare la squalifica in caso di gravi infrazioni. Per coloro che volessero ancora partecipare le iscrizioni rimarranno aperte fino al momento della partenza.