Tag: inchiostro fresco

LA TRISTE FINE DELLA MACCHINA “INCHIOSTRIFERA”

LA TRISTE FINE DELLA MACCHINA “INCHIOSTRIFERA”

Come in tutte le cose anche per la nostra macchina “inchiostrifera” è giunto il momento della fine.

Dopo anni di onorato servizio e dopo aver percorso centinaia di chilometri per l’Oltregiogo, “portandosi sul groppone” quintali di “inchiostri freschi”, anche la nostra mitica Yaris Verso ha dovuto alzare bandiera bianca.

E così, dopo mille pensieri del tipo: “facciamo rifare il motore”, “mettiamola a posto di carrozzeria”, abbiamo però deciso che, tutto sommato, la soluzione migliore era quella della rottamazione.

E l’abbiamo portata dall’amico Mario Zerbonia a Frugarolo, che siamo sicuri farà di tutto per riciclare ogni parte utile di questa gloriosa auto, aiutando così altre Yaris Verso a trovare i necessari pezzi di ricambio.

Ciao Yaris e grazie per l’aiuto che ci hai dato in tutti questi anni!!!!

Gian Battista Cassulo

Rubrica viaggi: Istruzioni per l’uso.

Rubrica viaggi: Istruzioni per l’uso.

Per chi legge la versione cartacea dell’Inchiostro Fresco già mi conoscerà in quanto da circa un anno curo la rubrica dei viaggi per il giornale. Ora è giunto il momento di sbarcare anche sul web: visto che il mezzo ce lo permette, vorrei creare un rapporto più diretto, un dialogo con i miei “25 lettori” di Manzoniana memoria. Quindi vi invito a scrivermi se volete un approfondimento su qualche destinazione, informazioni di viaggio, tutto quanto pensiate possa essere di interesse per tutti.

In questa rubrica vorrei farvi uscire dai panni del turista per farvi entrare in quelli del viaggiatore, persone che scoprono altri paesi e altre culture con gli occhi e il cuore aperto alle novità e anche a quello che per noi può essere “diverso”, solo liberando la mente da tutti i pregiudizi potremmo comprendere appieno il luogo che stiamo visitando.

Vorrei parlare di luoghi meno conosciuti, di piccole realtà locali, portandovi a vivere come un abitante del luogo, quindi cercheremo di mangiare anche come loro parlandovi di specialità locali, di artigianato e cultura del luogo; così anche chi non potrà viaggiare fisicamente, potrà farlo attraverso questa rubrica e se anche per i pochi minuti della lettura avrà dimenticato i problemi della realtà, avremo avuto successo.

Quindi vi chiedo di procedere all’imbarco, di allacciare le cinture e prepararvi per il decollo, siamo pronti a visitare il Mondo insieme a voi!!!

Una famiglia felice

Una famiglia felice

Cari amici de “l’inchiostro fresco” oggi, sabato 16 febbraio 2019, andando a
distribuire nell’Oltregiogo, ci siamo imbattuti a Trisobbio in una famiglia felice: madre, padre e due splendide bambine. Erano in compagnia di altre famiglie davanti alla locale Società di mutuo soccorso e vedendo tutto quel “bellissimo futuro” non abbiamo potuto fare a meno di fermarci e raccogliere l’intervista che vedete in questo filmato.
Noi con il giornale, infatti, cerchiamo di fare di tutto per far conoscere le eccellenze locali e promuovere il nostro territorio in modo tale che i nostri paesi non soffrano del fenomeno dello spopolamento.
E così ad esempio nel numero di febbraio abbiamo dedicato un’intera pagina ai piccoli negozi che con la loro presenza favoriscono la vitalità locale. Un altro elemento molto importante sono gli uffici postali che devono essere mantenuti nella loro ramificazione locale, per non parlare delle farmacie e delle scuole.
Tutti elementi utili a far sì che nei nostri piccoli paesi si possa continuare a vivre. E un altro elemento importante pes la sopravvivenza dei paesi sono i collegamenti stradali e ferroviari.
Ecco come, nel caso dell’ovadese, quanta importanza rivesta la linea ferroviaria “Genova – Ovada – Acqui” e quindi il ruolo di Ovada quale comune centro zona, che deve, come sta fornendo, fornire i servizi essenziali al suo circondario, a partire dall’Ospedale, un bene comune da tutelare e da salvaguardare.
Il tutto per creare una politica virtuosa che si possa riversare sulla vita reale della gente, che, grazie anche alla bellezza dei nostri posti, vuole vivere qui da noi.

https://www.youtube.com/watch?v=yqhSlm8myVg