Tag: Pozzolo Formigaro

POZZOLO FORMIGARO: UN ORTICELLO NON ADATTO PER UN NEGOZIO DI FRUTTA E VERDURA

POZZOLO FORMIGARO: UN ORTICELLO NON ADATTO PER UN NEGOZIO DI FRUTTA E VERDURA

Un blitz dei Carabinieri nel circondario di Novi Ligure

Riceviamo e pubblichiamo questa interessante nota sull’attività dei Carabinieri in ordine al controllo del territorio:

Nell’ambito dei servizi svolti dai Carabinieri di Novi Ligure finalizzati a fronteggiare lo spaccio e qualsiasi altro reato inerente gli stupefacenti, i Carabinieri della Stazione di Pozzolo Formigaro, coadiuvati da quelli della Compagnia di Novi Ligure, hanno tratto in arresto in flagranza di reato M.N., di anni 26 in quanto sorpreso nella flagranza del reato di coltivazione di stupefacenti, in particolare di “Marijuana”.

I Carabinieri sono intervenuti presso un cascinale abbandonato di proprietà della famiglia dell’uomo, dove avevano notato la presenza di vegetazione dalla forma sospetta.

Hanno pertanto atteso che arrivasse qualcuno presso la cascina e, a seguito di perquisizione domiciliare veniva rinvenuta una serra, in fase di realizzazione, dall’ampiezza di circa 32 mq completa di impianto idrico e contenente 14 piante di canapa indiana dell’altezza di 240 cm, 88 gr di sostanza stupefacente del tipo “marijuana” essiccata e 351 gr di infiorescenza di piante di canapa indaca.

Inoltre sono stati rinvenuti vari strumenti specifici per la coltivazione, lavorazione e trasformazione della canapa in vera e propria sostanza stupefacente destinata alla vendita.

L’uomo è stato tradotto presso la casa circondariale di Alessandria su disposizione della Procura della Repubblica di Alessandria, per la convalida dell’arresto.

Il servizio di prevenzione e repressione dei reati in materia di stupefacente è stato esteso su tutto il territorio del Comando Compagnia a seguito del quale sono stati controllate 39 persone e 9 veicoli. Inoltre sono stati controllati 12 bed & breckfast della giurisdizione.

Nell’ambito del servizio, i Carabinieri della Compagnia di Novi Ligure hanno denunciato in stato di libertà un uomo di anni 27, cittadino bielorusso, che fermato a Novi Ligure, in questa Via Ovada, a bordo della sua autovettura è stato trovato in possesso di un “tirapugni” in ferro.

Dovrà pertanto rispondere del reato di possesso ingiustificato di strumenti atti ad offendere. Inoltre è stato segnalato alla Prefettura di Alessandria per il possesso di sostanze stupefacenti per uso personale.

Analoghe segnalazioni sono scattate nei confronti di altri tre giovani dell’età compresa, tra i 20 ed i 29 anni i quali sono stati fermati nei comuni di Novi Ligure, Serravalle Scrivia e Cassano Spinola in possesso di sostanza stupefacente di tipo marijuana e hashish.

Per tutti i segnalati per l’uso personale di stupefacenti è scattata la sanzione accessoria del ritiro della patente di guida.

Giuseppe Di Fonzo

CENA IN ROSA: LIONS E ROTARY INSIEMEPER LA PREVENZIONE DEI TUMORI AL SENO

CENA IN ROSA: LIONS E ROTARY INSIEMEPER LA PREVENZIONE DEI TUMORI AL SENO

Dal Dott. Enzo De Cicco, riceviamo e pubblichiamo:

Lions Club Pozzolo Formigaro, Rotary Club Novi Ligure e Rotary Club Gavi Libarna organizzano la “Cena in rosa” Sabato 22 Giugno alle ore 20 al Castello di Pozzolo, un evento che permetterà di raccogliere fondi in favore della Associazione Franca Cassola Pasquali che da sempre sostiene l’Unità di Senologia dell’Ospedale di Tortona diretta dalla Dott.ssa Maria Grazia Pacquola; il centro è un punto riferimento importante per le patologie del seno.

Informazioni e prenotazioni al numero 392/440.33.90; il costo della serata che comprende aperitivo, la cena di gala a tema servita al tavolo e musica da ballo con BlonDee Jay (una donna dj alla consolle) è di 50 euro.

È cosa gradita se indosserete qualcosa di colore rosa.

La serata ha il patrocinio del Comune di Pozzolo.

Grazie alla Proloco per la collaborazione.

Nella foto in alto il Castello di Pozzolo Formigaro. Nelle foto in basso uno scorcio di Tortona verso l’Ospedale e la locandina della “Cena in rosa

CENA IN ROSA: LIONS E ROTARY INSIEMEPER LA PREVENZIONE DEI TUMORI AL SENO

CENA IN ROSA: LIONS E ROTARY INSIEMEPER LA PREVENZIONE DEI TUMORI AL SENO.Dal Dott. Enzo De Cicco, riceviamo e pubblichiamo:Lions Club Pozzolo Formigaro, Rotary Club Novi Ligure e Rotary Club Gavi Libarna organizzano la “Cena in rosa” Sabato 22 Giugno alle ore 20 al Castello di Pozzolo, un evento che permetterà di raccogliere fondi in favore della Associazione Franca Cassola Pasquali che da sempre sostiene l’Unità di Senologia dell’Ospedale di Tortona diretta dalla Dott.ssa Maria Grazia Pacquola; il centro è un punto riferimento importante per le patologie del seno. Informazioni e prenotazioni al numero 392/440.33.90; il costo della serata che comprende aperitivo, la cena di gala a tema servita al tavolo e musica da ballo con BlonDee Jay (una donna dj alla consolle) è di 50 euro. È cosa gradita se indosserete qualcosa di colore rosa. La serata ha il patrocinio del Comune di Pozzolo. Grazie alla Proloco per la collaborazione.

Pubblicato da L'inchiostro fresco La voce di Rondinaria e dell'Oltregiogo su Martedì 18 giugno 2019
22 MAGGIO: IL GIRO D’ITALIA A NOVI LIGURE

22 MAGGIO: IL GIRO D’ITALIA A NOVI LIGURE

2

Mercoledì 22 maggio torna, con un arrivo di tappa, il Giro d’Italia a Novi Ligure. E’ la quarta occasione nella storia, dopo le edizioni del 1965, 1978 e 2010. Questa volta, a differenza che nel passato, il traguardo sarà situato in periferia, sull’ex statale dei Giovi, davanti allo stabilimento Elah-Dufour.

L’occasione è stata scelta per celebrare i 100 anni dalla nascita del Campionissimo Fausto Coppi.

Se possiamo permetterci una critica, è che per la celebrazione si sia scelta una tappa, (con partenza da Carpi e attraversamento delle province di Modena, Reggio Emilia, Parma, Piacenza e Pavia), completamente pianeggiante. E’ abbastanza lunga: 221 km; ma non presenta neppure una piccola salita. Per ricordare un campione che ha costruito le sue imprese più epiche proprio sulle montagne, sarebbe stato forse il caso di trovare un percorso più impegnativo, visto che nelle vicinanze le salite non mancano. Si poteva almeno inserire la salita di Castellania, com’era avvenuto nella tappa con arrivo a Tortona del 1989; e che era stata inserita anche nel recente Giro dell’Appennino. D’altra parte, nel disegno generale dell’intero Giro d’Italia che prevede molte tappe ricche di salite (la “cima Coppi” quest’anno sarà sul passo del Gavia), gli organizzatori hanno deciso che questa doveva essere una tappa non particolarmente selettiva. Si prevede, infatti, una conclusione con volata generale del gruppo, salvo sorprese. A disputarsi la vittoria di tappa dovrebbero essere i migliori velocisti in gara, come il campione italiano in carica Elia Viviani, il colombiano Fernando Gaviria, l’australiano Caleb Ewan, il francese Arnaud Dèmare e il tedesco Pascal Ackermann.

La corsa entrerà in provincia di Alessandria da Pontecurone intorno alle 16; attraverserà Tortona, Rivalta Scrivia, Pozzolo Formigaro. In Novi percorrerà Via Mazzini, corso Marenco e via Raggio per proseguire sul lungo rettilineo finale, in leggerissima pendenza. L’arrivo è previsto tra le 17 e le 17.30. Almeno un’ora prima giungerà la variopinta e chiassosa carovana pubblicitaria. Ovviamente le strade interessate saranno soggette a chiusura del traffico e, ancora prima, a divieti di sosta, cui occorrerà prestare attenzione.

Intanto, 17 maggio, a Tortona, Palazzo Guidobono, sarà inaugurata una mostra con fotografie di Walter Breveglieri, intitolata: Fausto Coppi – La bellezza del mito.

Qui sotto, è possibile scaricare la tabella di marcia della tappa e l’elenco degli iscritti con i numeri di gara.

INAUGURATA A POZZOLO FORMIGARO LA “TANGENZIALINA” – OVVERO VIA FRASCHETA

INAUGURATA A POZZOLO FORMIGARO LA “TANGENZIALINA” – OVVERO VIA FRASCHETA

Taglio del nastro a Pozzolo Formigaro, per la “tangenzialina”, ovvero via Frascheta, realizzata come opera compensativa per i lavori del Terzo Valico

Oggi lunedì 25 marzo 2019, il sindaco di Pozzolo Formigaro, Domenico Miloscio, alla presenza delle autorità provinciali e dei vertici delle ditte appaltatrici per il Terzo Valico, ha inaugurato con la benedizione del parroco del paese, via Frascheta, che praticamente rappresenta la “tengenzialina” di Pozzolo, perché libera di molto il Centro storico del paese dal traffico, rendendo più fluida la circolazione sia verso Tortona sia verso Novi Ligure.

Pubblichiamo integralmente il video della cerimonia, per lasciare spazio agli interventi sia del Sindaco come del Presidente della Provincia di Alessandria, nonché dei tecnici delle imprese che hanno eseguito l’opera, perché il processo politico/amministrativo per la realizzazione di questa infrastruttura è stato molto lungo e articolato, a volte soggetto anche a forti dibattiti cittadini.

Il filmato, per il quale ci scusiamo della qualità dell’audio nella prima parte delle riprese, è lungo ma interessante per le dichiarazioni dei protagonisti che vi consegniamo al vostro ascolto.

Gian Battista Cassulo

Pozzolo Formigaro inaugura la "Tangenzialina" – Via Frascheta

POZZOLO FORMIGARO INAUGURA LA SUA "TANGEZIALINA",OVVERO VIA FRASCHETAOggi lunedì 25 marzo 2019, il sindaco di Pozzolo Formigaro, Domenico Miloscio, alla presenza delle autorità provinciali e dei vertici delle ditte appaltatrici per il Terzo Valico, ha inaugurato con la benedizione del parroco del paese, via Frascheta, che praticamente rappresenta la "tengenzialina" di Pozzolo, perché libera di motlto il Centro storico del paese dal traffico, rendendo più fluida la circolazione sia verso Tortona come verso Novi.Pubblichiamo integralmente il video della cerimonia, per lasciare spazio agli interventi sia del Sindaco come del Presidente della Provincia di Alessandria, come dei tecnici delle imprese che hanno eseguito l'opera, perché il processo politico/amministrativo per la realizzazione di questa infrastruttura è stato molto lungo e articolato, a volte soggetto anche a forti dibattiti ccittadini.Il filamto è lungo ma interessante per le dichiarazioni dei protagonisti che vi consegnamo al vostro ascolto.Gian Battista CassuloCi scusiamo per la qualità dell'audio nella prima parte del servizio, ma non era ancora stato attivato l'impianto microfonico

Pubblicato da L'inchiostro fresco La voce di Rondinaria e dell'Oltregiogo su Lunedì 25 marzo 2019