Tag: Rocchino Muliere

“Dal Partito Democratico di Novi Ligure, riceviamo e pubblichiamo”: Rocchino Muliere un ottimo sindaco capace di unire, è ciò che occorre a Novi per i prossimi cinque anni

“Dal Partito Democratico di Novi Ligure, riceviamo e pubblichiamo”: Rocchino Muliere un ottimo sindaco capace di unire, è ciò che occorre a Novi per i prossimi cinque anni

Il risultato del ballottaggio ci rammarica enormemente. Rocchino, in questi anni, ha dimostrato di essere una persona disponibile oltre che un ottimo Sindaco. Da un punto di vista amministrativo, ha mantenuto solide le basi dei conti pubblici e gettato quelle per garantire alla Città importanti opere e servizi, proiettando Novi Ligure verso un futuro tecnologicamente e ambientalmente sostenibile.

Deve essere rimarcato tutto l’impegno che ha profuso per i lavoratori di ILVA e della Pernigotti, tra incontri in fabbrica e “pellegrinaggi” a Roma per partecipare ai vari tavoli.

In questi anni, ha operato, sempre, come sindaco di tutti i Novesi e non di una sola parte politica. Purtroppo, troppe volte, i mezzi di comunicazione hanno trascurato di evidenziare questa sua caratteristica per dare, invece, voce a polemiche di ogni genere, a volte, anche sterili o grottesche.

A lui va il nostro ringraziamento per averci fatto sentire parti importanti di una bella squadra.

Le analisi (del voto oltre che politica) che svolgeremo in questi giorni saranno particolarmente complicate visto che il dato oggettivo evidenzia un distacco di 3100 voti (circa) di svantaggio alle europee che, al primo turno delle amministrative, si è ridotto a 395 voti e al ballottaggio a 292.

Fatto sta che, grazie a quei 292 voti in più, Gian Paolo Cabella è stato eletto, democraticamente, Sindaco per amministrare la Città.

A noi (partiti e liste civiche) sostenitori di Rocchino, il compito di un’opposizione seria, coriacea, compatta e condivisa.

Lo dobbiamo all’impegno che abbiamo assunto candidandoci e ai 5826 elettori che si sono espressi in nostro favore.

Oggi la nostra storia non si ferma ma, più semplicemente, riparte da una prospettiva diversa, volta, come in passato, al perseguimento di quanto è meglio per la Città di Novi Ligure.

Attraverso le avversità fino a raggiungere le stelle!

Il Partito Democratico di Novi Ligure

Novi Ligure, 10 giugno 2019

https://www.facebook.com/linchiostrofresco/?ref=br_rs
BALLOTTAGGIO A NOVI LIGURE – PARLA ROCCHINO MULIERE

BALLOTTAGGIO A NOVI LIGURE – PARLA ROCCHINO MULIERE

Nella bella Piazza Delle Piane a Novi Ligure, dove è in corso l’ormai consueta “Festa dell’Acqua“, bene prezioso per tutti noi, abbiamo incontrato il sindaco nonché “candidato sindaco”, Rocchino Muliere e non abbiamo potuto fare a meno di intervistarlo.

Ci scusiamo per l’audio, ma la gente in piazza e nella attigua via Girardengo era veramente molta, anche perché la “Festa dell’Acqua” attira ogni anno a Novi Ligure molti visitatori.

E proprio di questi eventi e della necessità di far continuare ad essere Novi il fulcro del suo territorio, abbiamo parlato con Rocco Muliere il quale ci ha spigato quanto sia importante per la città la sua riconferma, proprio per far mantenere Novi la sua caratteristica di “comune centro zona”.

Nella legislatura appena conclusa sono stati infatti avviati numerosi progetti, ci dice il sindaco, che attendono ora la loro completa realizzazione e per Muliere la riconferma a sindaco rappresenterebbe anche la soddisfazione di veder interamente completato il suo ciclo amministrativo.

Ma una sfida molto difficile lo attende e la scelta tra i due candidati, entrambi con le carte in regola per essere buoni sindaci, sarà molto difficile.

A noi semplici cittadini non resta che attendere la sera del 9 giugno perché il 9 giugno lo Scettro sarà in mano agli elettori che dovranno, senza se e senza ma, scegliere il loro futuro Primo Cittadino.

Gian Battista Cassulo

BALLOTTAGGIO A NOVI LIGURE – PARLA ROCCHINO MULIERE

BALLOTTAGGIO A NOVI LIGURE – PARLA ROCCHINO MULIERENella bella Piazza Delle Piane a Novi Ligure, dove è in corso l'ormai consueta "Festa dell'Acqua", bene prezioso per tutti noi, abbiamo incontrato il sindaco nonché “candidato sindaco”, Rocchino Muliere e non abbiamo potuto fare a meno di intervistarlo.Ci scusiamo per l'audio, ma la gente in piazza e nella attigua via Girardengo era veramente molta, anche perché la "Festa dell'Acqua" attira ogni anno a Novi Ligure molti visitatori.E proprio di questi eventi e della necessità di far continuare ad essere Novi il fulcro del suo territorio, abbiamo parlato con Rocco Muliere il quale ci ha spigato quanto sia importante per la città la sua riconferma, proprio per far mantenere Novi la sua caratteristica di “comune centro zona”.Nella legislatura appena conclusa sono stati infatti avviati numerosi progetti, ci dice il sindaco, che attendono ora la loro completa realizzazione e per Muliere la riconferma a sindaco rappresenterebbe anche la soddisfazione di veder interamente completato il suo ciclo amministrativo.Ma una sfida molto difficile lo attende e la scelta tra i due candidati, entrambi con le carte in regola per essere buoni sindaci, sarà molto difficile.A noi semplici cittadini non resta che attendere la sera del 9 giugno perché il 9 giugno lo Scettro sarà in mano agli elettori che dovranno, senza se e senza ma, scegliere il loro futuro Primo Cittadino.Gian Battista Cassulo

Pubblicato da L'inchiostro fresco La voce di Rondinaria e dell'Oltregiogo su Sabato 1 giugno 2019
“UNA CRAVATTA PORTAFORTUNA E IL MIO AMORE PER NOVI”

“UNA CRAVATTA PORTAFORTUNA E IL MIO AMORE PER NOVI”

Con queste parole e con una certa commozione oggi, Rocchino Muliere, sindaco di Novi Ligure in carica, ha chiuso la sua “campagna elettorale” nei giardini antistanti l’Istituto Boccardo.

Circondato dai suoi sostenitori e dalle sue lista, Muliere ha ripercorso brevemente le tappe più importanti del suo mandato, sottolineando come nei cinque anni appena passati siano state gettate le basi peri futuri progetti della Novi del futuro.

Molti gli applausi e grande senso di appartenenza tra i sostenitori di questo sindaco che ha sempre cercato di avere una parola per tutti, anche se, lo sappiamo, amministrare la cosa pubblica è comunque sempre più difficile.

Adesso altro non rimane che attendere l’esito di quella che Rousseau chiamava la “volontà generale“, ovvero l’esito del voto!!!!!

Gian Battista Cassulo

"UNA CRAVATTA PORTAFORTUNA E IL MIO AMORE PER NOVI"

"UNA CRAVATTA PORTAFORTUNA E IL MIO AMORE PER NOVI"Con queste parole e con una certa commozione oggi, Rocchino Muliere, sindaco di Novi Ligure in carica, ha chiuso la sua “campagna elettorale” nei giardini antistanti l'Istituto Boccardo.Circondato dai suoi sostenitori e dalle sue lista, Muliere ha ripercorso brevemente le tappe più importanti del suo mandato, sottolineando come nei cinque anni appena passati siano state gettate le basi peri futuri progetti della Novi del futuro.Molti gli applausi e grande senso di appartenenza tra i sostenitori di questo sindaco che ha sempre cercato di avere una parola per tutti, anche se, lo sappiamo, amministrare la cosa pubblica è comunque sempre più difficile.Adesso altro non rimane che attendere l'esito di quella che Rousseau chiamava la "volontà generale", ovvero l'esito del voto!!!!!Gian Battista Cassulo

Pubblicato da L'inchiostro fresco La voce di Rondinaria e dell'Oltregiogo su Venerdì 24 maggio 2019
CANDIDATI ALL’OPERA

CANDIDATI ALL’OPERA

Cari lettori de “l’inchiostro fresco” girando tra i gazebo di questa strana Campagna elettorale condotta in modo molto soft, ma non per questo meno dura, mi è capitato d’incontrare il sindaco uscente di Novi Ligure, Rocchino Muliere, in corsa ora per il suo secondo mandato, sostenuto dal PD, Articolo UNO, 20xNovi, Volt, oltre che dal suo personale listino.

Era lì davanti al suo punto d’incontro in Via Girardengo e così mi è partita questa foto che si potrebbe titolare: “Candidati allo specchio!!!!“.

E ciò mi fa pensare ai tempi lontani, quando i candidati non potevano praticamente quasi farsi vedere in giro, perché, come si diceva ai tempi della cosiddetta Prima Repubblica, quando ancora militavo, in qualità di giovane “riformista”, nel P.S.I. prima di passare al P.R.I., austera compagine partitica (come si vede qui sotto nella foto di un Congresso dell’epoca), che conservava ancora l’impronta di Ugo La Malfa da poco scomparso: “Quello che conta è il Partito, non l’uomo“..

E ne so qualcosa di personale perché nella campagna elettorale del 1980, dove i visi dei candidati potevano apparire solo sul manifesto ufficiale della lista di partito, nel presentare un mio “santino” elettorale fotocopiato in proprio presso l’eliofotocopia “Bartolozzi” di Novi, ebbi un’incredibile reprimenda dagli anziani della sezione e fui deferito ai Probi Viri del partito.

Tempi duri quelli, quando la politica si faceva all’ombra del “Muro di Berlino“, ma oggi siamo diventati tutti americani.

Sarà meglio oggi o forse dobbiamo rimpiangere il passato? Non so, comunque mi viene spontaneo proporvi questa foto e lo faccio con piacere anche perché se negli anni passati con Rocchino ho avuto duri scontri per via degli schieramenti contrapposti, lo considero comunque una brava persona.

GB Cassulo

https://www.facebook.com/linchiostrofresco/photos/pcb.2285829878322024/2285828631655482/?type=3&theater

VOLT: UNA LISTA GIOVANE PER UNA NOVI EUROPEA

VOLT: UNA LISTA GIOVANE PER UNA NOVI EUROPEA

A sostegno del candidato sindaco Rocchino Muliere, oggi, domenica 14 aprile 2019, si è presentata la “squadra” di Volt, in tutti i sensi giovane compagine novese per proporre nuove politiche cittadine indirizzate a proiettare la piccola capitale dell’Oltregiogo sempre più in un panorama europeo.

Ricordiamo infatti ai nostri lettori che Volt è un movimento di matrice progressista che vede nell’Europa lo strumento per combattere diseguaglianze e, con una particolare attenzione alle tematiche ambientali, favorire una crescita economica che metta al riparo l’uomo dall’impatto della rivoluzione tecnologica in atto, la quale, se da una parte libera l’uomo dalla “schiavitù del lavoro”, dall’altra lo rende prigioniero della “dittatura della rete”.

È in questo dualismo, all’interno del quale l’uomo si dibatte, che occorre trovare una nuova via al processo evolutivo (o involutivo?) della società e la politica è lo strumento giusto per trovare le migliori risposte.

Anche a livello locale.

E questi giovani che oggi, sia pure nel piccolo di una città di provincia come Novi Ligure, si sono proposti al loro elettorato sembrano proprio intenzionati a muoversi in questa direzione.

A sentirsi utili. A trovare nuove risposte.

Gian Battista Cassulo

Ecco i candidati Volt per Novi Ligure

  • Valeria Barale
  • Gianmarco Bovone
  • Eleonora De Salvo
  • Stefano Cartassegna
  • Giulia Geneletti
  • Luca Laguzzi
  • Federica La Placa
  • Matteo Dameri
  • Letizia Repetto
  • Alessandro Prete
  • Daniele Gallina
  • Daniele Latella
  • Fabio Daniele
  • Lorenzo Mercenaro
  • Luca Ramello

Nota: per un problema tecnico alla fotocamera, la ripresa video a fine filmato si è interrotta. Ci scusiamo con i lettori

NOVI LIGURE: PRESENTATA LA LISTA “ROCCHINO SINDACO”

NOVI LIGURE: PRESENTATA LA LISTA “ROCCHINO SINDACO”

Presentata a Novi Ligure sabato 13 aprile 2019 la lista “Rocchino sindaco” per il rinnovo del consiglio comunale cittadino.

Davanti alla sede del comitato elettorale di Rocchino Muliere, sita nella centralissima Via Girardengo, si sono presentati i 16 candidati, tutti in rigoroso ordine alfabetico, che sostengono la candidatura di Rocchino Muliere a Sindaco della città.

Mi presento al giudizio degli elettori – ha detto Muliere – con i conti del bilancio comunale in ordine e con progetti già programmati e finanziati per 30 milioni di euro per nuove e indispensabili opere per far fare alla nostra città un ulteriore salto di qualità”.

I candidati, uno ad uno, in un clima semplice quasi da scolaretti, si sono presentati ai numerosi cittadini convenuti che non si sono sottratti dall’applaudire a più riprese i mini interventi degli aspiranti consiglieri.

Una bella presentazione per una giovane e frizzante lista …. e che vinca il migliore!!!!!

Davide Parodi