Tag: valle Scrivia

90 candeline per il trenino di Casella

90 candeline per il trenino di Casella

Un’opera d’ingegneria ferroviaria, perla dell’entroterra ligure

Grande folla domenica 1° settembre per il compleanno del trenino storico della linea “Genova – Casella”, una festa in grande stile, per onorare i 90 anni di vita di un treno che può definirsi oggi storico. L’evento è stato promosso dalla Regione Liguria, dalle Amministrazioni comunali di Genova, Serra Riccò, Sant’Olcese e Casella, l’Azienda AMT, che gestisce il servizio ferroviario, con la collaborazione di Camera di Commercio di Genova.

Era il 1° settembre del 1929 il giorno dell’inaugurazione del primo viaggio, che vide protagonista la trazione elettrica, una soluzione innovativa impensabile per quell’epoca, se si pensa che prima di quella data le comunicazioni erano possibili grazie a poche strade e il trasporto delle merci avveniva perlopiù a dorso di mulo.

L’idea di creare un collegamento più agevole tra Genova e il suo entroterra era già concreta nella seconda metà dell’Ottocento, ma realizzata solo dopo la Prima Guerra Mondiale, a causa di molte criticità, legate soprattutto alla natura accidentata del terreno.

Dal 1929 ad oggi il trenino Genova Casella non ha mai smesso di correre sui binari, se si eccettuano periodi di sospensione per lavori di manutenzione e ripristino della linea (2013 – 2016).

Il collegamento tra Genova e il suo entroterra copre un tracciato di 25 km che si snoda su un percorso caratterizzato da forti pendenze e strette curve fra crinali appenninici e dirupi, sembra una ferrovia di alta montagna, in realtà collega tre valli solcate dai torrenti Bisagno, Polcevera e Scrivia in un percorso tortuoso ed angusto.  

Questa linea collega direttamente i comuni della Città metropolitana al cuore di Genova, con la stazione di Piazza Manin, e rappresenta, non solo un servizio utilissimo per i pendolari, ma, nell’offrire un percorso affascinante ricco di scorci in continuo mutamento, anche un motivo di attrazione per i turisti, che partono alla sua scoperta e si lasciano sorprendere da panorami unici di luoghi ricchi di storia e tradizioni.

La ferrovia ha 90 anni ma è proiettata nel futuro ed è al passo con i tempi, aperta e disponibile alle nuove tecnologie – dice Marco Beltrami, Amministratore unico di ATM – continuiamo a introdurre nella Genova-Casella soluzioni innovative, nella manutenzione, nelle attività commerciali, nelle attività di controllo. Grazie ai finanziamenti di Regione Liguria, abbiamo poi un corposo programma di investimenti per la sicurezza!”.

Nell’ambito della festa è stata organizzata anche una mostra fotografica, allestita su una delle carrozze storiche della ferrovia adattata per l’occasione a spazio espositivo, presso la stazione di Manin.

Alle 12.30 alla presenza del Sindaco di Casella, le forze dell’ordine e le massime autorità il trenino storico è giunto al capolinea, sotto gli occhi festanti della folla e le melodiose note della Banda musicale di Cogoleto.

Vi accludiamo qui sotto un filmato, che girammo nel 2015, che documenta un momento della nostra mobilitazione per premere sulla riapertura di questa storica linea che, come detto prima, nel 2013 venne chiusa con il serio interrogativo sulla sua apertura.

E in chiusura il filmato dell’inaugurazione, avvenuta il 21 maggio 2016, della rinnovata linea “Genova – Casella”.

A tutti una buona visione!!!

Marta Calcagno

I “VENERDI’ DI LUGLIO” A NOVI LIGURE

I “VENERDI’ DI LUGLIO” A NOVI LIGURE

Venerdì 12 luglio 2019 ore 21,00 tutti a Novi Ligure in Largo Valentina per applaudire il gruppo musicale folcloristico “Quei de Rsciugni” che proporranno un inedito concerto titolato “Viva Rsciugni“.


Musica country in salsa genovese!!!!!! Non mancate e mentre ascolterete il concerto potrete gustare la buonissima farinata di Lucio, con la Birra di Pasturana e gli stuzzichini del Bar Diana.

E poi vi sarà la grande esposizione di “Moto d’epoca” della collezione di Sebastiano Peruzzo, che illustrerà i suoi rarissimi pezzi!!!


Tutto questo in Largo Valentina grazie agli esercenti di Contrada Pallavicini e al Patrocinio del Comune di Novi Ligure!!!!

La redazione de “l’inchiostro fresco