IL TEATRO DI SASSELLO

IL TEATRO DI SASSELLO NON DELUDE MAI!!!!!!

DA UNA NOSTRA LETTRICE DI GENOVA, ROSA PESCE, RICEVIAMO E CON GRANDE CONDIVISIONE PUBBLICHIAMO.

Matteo Serlenga

La sera del 25 dicembre, essendo in vacanza a Giusvalla e non sapendo cosa fare, su consiglio di alcuni amici del luogo, mi sono recata a Sassello per assistere al tradizionale spettacolo di Natale che, contrariamente a quanto si potrebbe immaginare, non è uno spettacolo di canti natalizi.

Si tratta invece di uno spettacolo comico, dal sapore vagamente goliardico, che ripercorre gli eventi significativi accaduti a personaggi del paese nel corso dell’anno. Lo spettacolo, sebbene messo in scena dalla locale compagnia teatrale dilettantistica, ha rivelato la qualità di uno spettacolo professionale.

Lo spettacolo consiste in “scenette” cantate e coreografate, precedute da presentazioni narrate che descrivono il fatto rappresentato. Sebbene io non sia del paese e non conosca i personaggi citati, grazie alle introduzioni della presentatrice ho potuto apprezzare e seguire quanto accadeva in scena.

Come dicevo poc’anzi la qualità dello spettacolo è paragonabile a quella di una pièce professionale e lascia intuire quanto lavoro ci sia dietro alla sua realizzazione: bei costumi (mi dicono fatti da loro), le voci sempre precise, sempre intonate e con un audio di qualità, la presentatrice interagisce con il pubblico il quale, se dapprima si è mostrato leggermente freddo (forse perché essendo la prima sera era intimorito da quanto poteva uscire), con il procedere della serata si è progressivamente scaldato (come un motore diesel).

Lo spettacolo ha unito giovani e meno giovani in un impasto armonioso, in un’escalation di divertenti scenette, alcune davvero esilaranti. Anche le due sigle, iniziale e finale, ballate dai più giovani, sono eseguite con precisione, nonostante si intuisca che molti di loro non abbiamo esperienza nel campo della danza.

Anche dal punto di vista tecnico la qualità si è mostrata elevata: sia l’audio che gli effetti luce mi sono sembrati di buona qualità e degni di un teatro “cittadino”. Ma la cosa più gradevole di questo spettacolo è che, nonostante non abbiano concesso sconti nel narrare le vicende accadute, i “teatranti” non sono mai stati pesanti o volgari e sono sempre risultati divertenti…tant’è che sono tornata anche il 27!!!

Allora ricordatevi: tutti gli anni, dal 25 al 27 dicembre, al Teatro di Sassello viene messo in scena questo spettacolo che merita di essere valorizzato per qualità interpretative e tecniche e che, almeno una volta nella vita, deve essere visto!!! 

Buon anno a tutti da Rosa Pesce – Genova

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.