La “Spada nelle Roccia” Toscana

Questo mese vogliamo portarvi nella nostra Italia e precisamente in un luogo molto bello della Toscana ma conosciuto da pochi: l’Abbazia di San Galgano. Ci troviamo in mezzo alla campagna a circa 35 km da Siena.

La costruzione dell’Abbazia incominciò nel 1218 da parte dei monaci cistercensi e prosperò per circa un secolo, dal 1348 iniziò il lento declino poiché i monaci che vi abitavano furono falcidiati dalla peste, si pensa che si arrivò nel 1500 quando vi abitava un solo monaco. L’abbazia fu lasciata al suo abbandono, addirittura il suo tetto fu venduto per recuperare il piombo, ma proprio a causa di quella vendita si deve il fascino odierno, infatti oggi quel che resta dell’intero complesso sono le maestose mura con le navate a alcune sale, tra cui quella splendida del refettorio.

Il fascino del luogo non finisce qui, infatti a pochi passi a piedi si trova l’Eremo di Montesiepi che è antecedente alla costruzione dell’Abbazia, questo luogo è legato alla spada nella Roccia e alla leggenda del Santo Graal. Fermandoci alla realtà proprio in questo luogo, Galgano che era un signorotto del luogo dedito ad una vita dissoluta e fatta di combattimenti decise una volta arrivato qui di piantare la propria spada in una roccia e dedicarsi ad una vita monastica, oggi la spada è ancora visibile coperta da un vetro in quanto qualche “bischero” aveva provato ad estrarla rovinandola.

Invece sconfinando nel mito si dice che proprio qui a Montesiepi sia sepolto il Santo Graal, la coppa usata da Gesù nell’ultima cena e nella quale venne raccolto il suo sangue dopo la crocefissione e la forma dell’Eremo ricorda proprio quello di una coppa rovesciata, la leggenda dice che si troverebbe in un sotterraneo raggiungibile spostando una pietra segreta e qui sarebbe difeso da Galgano in persona.

Partite alla scoperta di questo luogo suggestivo, la campagna toscana permette di soggiornare in molti agriturismi e casolari di charme perfetti per rispettare le regole imposta dal Coronavirus, magari sarete proprio voi novelli Indiana Jones a scoprire il Calice della vita eterna.

Immagine suggestiva dell’Abbazia di San Galgano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.