IL LODEVOLE IMPEGNO DELLA FONDAZIONE CRAL PER I BAMBINI DELLA SCUOLA PRIMARIA

La Fondazione CRAL (Cassa di risparmio di Alessandria) ha appena approvato e finanziato un progetto di screening per la prevenzione dei Disturbi dell’Apprendimento, elaborato e proposto per L’Istituto Comprensivo “Martiri della Benedicta” di Serravalle Scrivia dalle dottoresse Paola Sacchi (Referente per l’Inclusione nella Scuola Primaria) e Valeria Cantù (psicologa della provincia esperta in difficoltà scolastiche e disturbi dell’apprendimento).

La prevenzione di queste difficoltà, ci spiegano, ha come scopo quello di evidenziare alcuni “campanelli d’allarme” che potrebbero sfociare in seguito in problematiche specifiche se non gestite per tempo. “Molti bambini che si ritrovano ad affrontare questi problemi infatti, sviluppano una certa repulsione per gli studi o comportamenti aggressivi portati dalla frustrazione che si accumula in loro vedendo gli altri alunni che svolgono con una certa facilità compiti che a loro risultano spinosi” ci spiega il dirigente scolastico Carlo Oneto, dell’Istituto Comprensivo di Serravalle Scrivia. L’attività di screening risulta di primaria importanza per evidenziare quegli alunni che presentano difficoltà nelle abilità indagate (lettura, scrittura, comprensione testuale e calcolo) e per favorire il “lavoro di rete” tra scuola, famiglia e servizi sanitari territoriali. L’intervento ha previsto la   somministrazione di una “batteria di prove”  di prerequisito a tutti i bambini frequentanti il primo anno di scuola primaria dell’intero Istituto Comprensivo nel mese di ottobre 2019.

I bambini che poi sono risultati positivi allo screening, hanno avuto la possibilità di beneficiare di un approfondimento diagnostico presso il servizio ASL-AL territoriale e le rispettive famiglie sono state consigliate ed indirizzate ad un iter riabilitativo specifico.

L’intervento prevedeva anche la somministrazione di una batteria di prove ai bambini frequentanti il secondo anno di scuola primaria, ma, a causa dell’emergenza sanitaria COVID-19, le stesse saranno recuperate il prossimo anno scolastico.

Il dirigente Oneto esprime in proposito: “Gli insegnanti coinvolti nel progetto hanno manifestato una spiccata sensibilità al problema dell’apprendimento dei loro studenti e vorrei ringraziare le dottoresse Cantù e Sacchi per l’impegno e la competenza dimostrati. Già in passato l’Istituto Comprensivo ha promosso analoghe iniziative, dimostrando costante attenzione e lungimiranza. E di questo se ne può davvero andarne fieri.”

Anche  la Fondazione CRAL, finanziatrice del progetto, ha accolto con entusiasmo e positività la proposta dimostrando in tal modo, di avere a cuore il futuro dei piccoli studenti che chissà, un domani potrebbero essere i futuri dirigenti dell’istituzione bancaria a loro associata.

Fausto Cavo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.