UN NUOVO “FIORE ALL’OCCHIELLO” PER NOVI LIGURE

Presso l’Università degli Studi del Piemonte orientale Amedeo Avogadro, la studentessa novese Chiara Frisone ha conseguito la Laurea in Lettere discutendo la Tesi di Etnologia: titolata: “Una leggenda gastronomica: il Pollo alla Marengo“. Esito 110 e Lode

Alla neo dottoressa i complimenti della redazione!!!!

La “Battaglia di Marengo”: uno scontro epico che cambiò la storia del vecchio continente

Dopo la battaglia di Marengo (combattuta il 14 giugno 1800 e che lasciò sul campo 7 mila francesi tra i quali il generale Desaix, e 6 mila austriaci) si dice che Napoleone Bonaparte, all’epoca Primo Console di Francia, fosse assalito da una fame pazzesca ma nelle campagne circostanti, sconquassate dalla battaglia – e le battaglie napoleoniche erano battaglie con la B maiuscola – non c’era più nulla.

Il cuoco personale di Napoleone, François Durand, però si ingegnò a raccogliere quel che trovava e rimediato un pollo, alcuni pomodori, due gamberi di fiume e due uova, preparò per il futuro imperatore (Napoleone si auto incorona imperatore il 2 dicembre 1804 nella cattedrale di Notre-Dame di Parigi) un piatto così gustoso che Napoleone lo elesse a suo piatto preferito e così nacque l’epopea del Pollo alla Marengo!!!

La ricetta

Ingredienti del Pollo alla Marengo

pollo, pomodori, gamberi di fiume, uova

Questo piatto lo si trova anche su: “Cucina italiana

Gian Battista Cassulo

Nella foto grande Chiara Frisone laureata. Nelle altre foto un omaggio a Napoleone Bonaparte e alcuni scatti sulle varie rievocazioni storiche della Battaglia di Marengo, nonché un filmato in omaggio al Generale Louis Desaix. In ultimo il famoso piatto del “Pollo alla Merengo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.