A PREDOSA E A NOVI LIGURE DUE INTERVENTI DEI CARABINIERI

Spaccio di droga a Predosa. Violenza sulle donne a Novi Ligure. La presenza delle Forze dell’Ordine per reprimere lo spaccio e tutelare le persone più deboli

Sorpreso a Predosa (Al) con un panetto di eroina del peso di 40 grammi e mezzo grammo di cocaina, a scopo di spaccio, un giovane di 27anni, con pregiudizi penali, è stato arrestato dai Carabinieri dei NOR di Alessandria e Acqui. Il giovane,

Nella successiva perquisizione domiciliare, i Carabinieri rinvenivano ulteriori 75 grammi complessivi di sostanze stupefacenti, fra marijuana, metanfetamina, eroina e hashish, oltre a due bilancini e altro materiale per il confezionamento, il tutto sottoposto a sequestro

Il giovane è stato condannato agli arresti domiciliari, ma visto lo stato d’uso del sui domicilio, il Pubblico Ministero ne decretava l’immediata carcerazione.

A Novi Ligure invece i Carabinieri della locale stazione hanno bloccato un libico 50enne per atti persecutori nei confronti di una donna con la quale aveva avuto una relazione finita male.

L’uomo, già noto per pregiudizi di polizia, che non ha accettato la fine della relazione, infastidiva la donna con ripetuti appostamenti, causando nella vittima uno stato di smarrimento e preoccupazione.

I Carabinieri, su denuncia della donna stessa ormai esasperata anche da un’ultima scenata in pubblico, hanno immediatamente attivato il “Codice rosso”, come prevede la recente procedura di tutela delle vittime di violenza domestica e di genere, sono intervenuti e deferendo l’uomo in stato di libertà di fronte alla magistratura.

Gian Battista Cassulo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.