ECCO IL BLOCCO STRADALE DI GNOCCHETTO IN UNA FOTO TRATTA DAL PROFILO FACEBOOK DI EMANUELA TRAVO

PUBBLICHIAMO NEL CONTEMPO IL COMUNICATO GIUNTOCI QUESTA MATTINA DAL “COORDINAMENTO INIZIATIVE FRAZIONE GNOCCHETTO”

Ieri mattina (Ndr.: sabato 5 dicembre 2020) la Provincia di Alessandria ha chiuso la strada provinciale 456 in frazione Gnocchetto d’Ovada con appositi new jersey. Ciò è avvenuto dopo che le sbarre, solitamente utilizzate per la chiusura, erano state manomesse.

Purtroppo nessuno ha pensato che Gnocchetto è un centro abitato, seppur piccolo, dove vivono degli esseri umani.

Essi, in caso di emergenza, hanno bisogno di spostarsi e, non potendo muoversi verso Ovada (Ndr.: in Regione Piemonte), devono farlo verso Rossiglione (Ndr.: in Regione Liguria).

Eppure pare che nessuno si sia posto questo problema. Infatti dalla mattina di ieri e per tutto il pomeriggio non è stata tolta la neve in frazione Gnocchetto, su una strada provinciale non su una stradina consortile.

Perciò è stato necessario chiamare i Carabinieri ed il 112. Grazie ai Carabinieri di Acqui è stato possibile far intervenire la Provincia (che forse si era dimenticata) e lo spazzaneve è arrivato dalla Liguria dopo le nove di sera.

Siamo nel bel mezzo di una nevicata e si può aver bisogno dei mezzi di soccorso. Infatti è stato necessario ricorrere ai Vigili del Fuoco per un grosso albero caduto nel centro della frazione. Quindi è necessario che almeno la neve venga rimossa dalla provinciale 456, tra la frana ed il confine con Rossiglione.

Siamo nell’Italia del 2020, non in un paese del cosiddetto Terzo Mondo, ma qui pare di trovarsi nel Quarto Mondo, eppure questa è la Provincia di Alessandria.

La vicenda della frana di Gnocchetto è ormai diventata intollerabile. In presenza di un’allerta meteo e di un’emergenza sanitaria, si avrebbe bisogno di strade pulite e aperte, paghiamo le tasse anche per questo.

Eppure da più di un anno le pastoie burocratiche tengono in ostaggio non solo la frazione Gnocchetto ma l‘intera vallata dello Stura.

Attendiamo ancora il passaggio formale della strada 456 dalla Provincia all’Anas. Andando avanti di questo passo, la frana di Gnocchetto verrà sistemata tra qualche anno, sempre che in questi giorni non subisca un peggioramento a causa di neve e pioggia.

Abbiamo richiesto l’intervento dell’on. Federico Fornaro che ieri mattina ha nuovamente sollecitato la Ministra delle Infrastrutture Paola De Micheli.

Abbiamo richiesto l’intervento dell’on. Federico Fornaro che ieri mattina ha nuovamente sollecitato la Ministra delle Infrastrutture Paola De Micheli.

La situazione della frana di Gnocchetto verrà nuovamente posta all’attenzione del Prefetto di Alessandria, del Presidente della Regione Piemonte, della Ministra De Micheli, di altri membri del governo, dei parlamentari eletti in provincia di Alessandria e dei segretari dei partiti politici nazionali.

Sarebbe auspicabile che tutti i sindaci dell’Ovadese ed i sindaci della Valle Stura si unissero per un’azione comune estremamente forte che solleciti, in ogni sede, la risoluzione di questa vicenda vergognosa.

Il “Coordinamento Iniziative Frazione Gnocchetto

telefono 3476967968

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.